ITA  EN

Osservatori.net Digital Innovation Politecnico di Milano

Milano  (MI)

Web e Social
www.osservatori.net
d'I comunicazione
Account

Piero Orlando

Mirandola Comunicazione
Account

Marco Ferrario

Daniele Gatti

Simona Miele

Settori

Tecnologia 32 %

Economia e finanza 18 %

Lavoro 10 %

Comunicazione 10 %

Commercio 6 %

Cultura 5 %

Altri 17 %

Eventi Tutti

Ultimi comunicati stampa Tutti

Continuano a crescere gli investimenti in tecnologie digitali di avvocati, commercialisti e consulenti del lavoro. Le stime positive per il 2020 seguono al boom del 2019 (1,497 miliardi di spesa ICT, +18% sul 2018). I legali sono i professionisti più social (il 60% ha almeno un canale), meno di metà dei consulenti del lavoro ha un sito o un profilo. Dal Competitivity Index - realizzato dall’Osservatorio misurando la propensione all’innovazione degli studi, le competenze, le capacità organizzativ

Piero Orlando, Marco Puelli

Quasi metà dei CIO delle aziende sanitarie stima un aumento di investimenti in sanità digitale nel 2020. Aumentano le sperimentazioni della Telemedicina: Tele-monitoraggio nel 37% delle strutture sanitarie, Tele-visita nel 35%. I cittadini sempre più alla ricerca di informazioni sulla salute online: il 79% si informa in rete sui corretti stili di vita, il 74% sulle malattie e il 73% sui farmaci. Per circa un medico su due le Terapie Digitali avranno un grande impatto nei prossimi 5 anni e molti

Piero Orlando, Marco Puelli

Spokesperson

Alessandro Perego

Direttore Scientifico e co-fondatore degli Osservatori Digital Innovation

Valentina Pontiggia

Direttore Osservatorio eCommerce B2c/Innovazione digitale nel Retail

Antonio Ghezzi

Direttore Osservatorio Startup Hi-Tech Politecnico di Milano

Alessandro Piva

Direttore Osservatorio Cloud Transformation Politecnico di Milano

Eleonora Lorenzini

Direttore Osservatorio Innovazione Digitale nel Turismo / Innovazione nei Beni e attività culturali Politecnico di Milano

Valeria Portale

Direttore Osservatorio Mobile Payment & Commerce del Politecnico di Milano

Riccardo Mangiaracina

Responsabile Scientifico Osservatorio eCommerce B2c

Samuele Fraternali

Ricercatore Senior Osservatorio eCommerce B2c

Marta Valsecchi

Direttore Osservatorio Mobile B2c Strategy / Omnichannel Customer Experience

Nicola Spiller

Direttore Osservatorio Omnichannel Customer Experience

Giorgia Sali

Ricercatore Senior Osservatorio Innovazione digitale nelle PMI

Deborah Agostino

Direttore Osservatorio Innovazione digitale nei beni e attività culturali

Ivano Asaro

Direttore Osservatorio Innovative Payments

Andrea Lamperti

Direttore Osservatorio Internet Media

Jessica Pluchino

Direttore Osservatorio Kids&Toys

Filippo Renga

Direttore Osservatorio Innovazione Digitale nel Turismo

Marco Planzi

Direttore Osservatorio Gioco Online

Giulia Sali

Ricercatore Senior Osservatorio Innovazione Digitale nelle PMI

Gallery

Sono 1.346 le software house italiane mappate dalla Ricerca nel campo degli applicativi gestionali e rappresentano complessivamente un fatturato di 14,9 miliardi di euro. Sommando a questo il valore della relativa rete di vendita (0,9 miliardi), il totale generato è pari a 15,8 miliardi di euro.

Daniele Gatti per Osservatori Politecnico di Milano

Nel 2020 gli acquisti online di prodotto dei consumatori italiani varranno 22,7 miliardi di euro con una crescita annua del +26%, 4,7 miliardi in più rispetto al 2019: l’incremento in valore assoluto è il più alto di sempre.

Daniele Gatti per Osservatori Politecnico di Milano

Il mercato dei Media in Italia ha fatto segnare un valore complessivo 15,6 miliardi di euro a fine 2019 (-2% rispetto al 2018), ma le prime stime per il 2020 a causa dell’emergenza Covid-19 prevedono una flessione attorno al 14%. Se il lieve calo del mercato nel 2019 era dovuto quasi totalmente alle componenti Media a pagamento (in calo del 4%) a fronte di una componente pubblicitaria sostanzialmente stabile, sarà proprio quest’ultima a fare segnare le peggiori performance nel 2020, con un calo

Daniele Gatti per Osservatori Politecnico di Milano

Il 60% del mercato è dedicato a Industrial IoT, 16% Industrial Analytics, 9% Cloud Manufacturing. In media si contano 4,5 applicazioni 4.0 nelle industrie italiane. Per l’incertezza il 26,5% delle imprese posporrà almeno metà degli investimenti. Il 31% sta riconvertendo la produzione. Un terzo rivorrebbe Super e Iper ammortamento Su 1100 applicazioni 4.0 censite, il 46% utili durante il lockdown: nell’emergenza sanitaria il digitale strumento per reagire alla crisi

Piero Orlando, Marco Puelli

Il bilancio del primo anno di obbligo di fatturazione elettronica tra privati: coinvolte 3,9 mln di imprese. Il 47% delle e-fatture da commercio e utility. Il 57% da grandi imprese, il 23% dalle PMI Continua a crescere l’eCommerce B2b, concentrato in automotive (24%), largo consumo (19%) e farmaceutico (5%). Ma vale ancora solo il 19% degli scambi complessivi fra aziende (2.200 mld di euro) 19.000 imprese scambiano 240 milioni di documenti digitali tramite EDI

Piero Orlando, Marco Puelli

Sono 16,7 milioni i veicoli connessi in Italia, il 40% delle vetture. Il Covid19 ha rallentato lo sviluppo, ma la Connected Car ricomincerà a crescere spinta da obblighi normativi e servizi abilitati dai dati Il 75% dei consumatori conosce la Connected Car, il 61% possiede almeno una funzionalità smart, oltre metà ha in programma di acquistare un’auto connessa in futuro Cresce il peso della Smart Mobility: il 36% di comuni sopra i 25mila abitanti ha attivato progetti negli utlimi tre anni, il

Piero Orlando, Marco Puelli

Oltre metà delle strutture sanitarie nell’emergenza ha introdotto procedure organizzative per lo smart working. Il 51% dei medici di famiglia ha lavorato da remoto e giudica l’esperienza positiva Se già prima dell’emergenza il 56% dei medici di medicina generale e il 46% dei medici specialisti usava WhatsApp per comunicare coi pazienti, il 69% e il 60% vorrebbe usare in futuro piattaforme di collaboration e/o piattaforma dedicate Per tre specialisti su quattro la Telemedicina è al centro del

Piero Orlando, Marco Puelli

1.158 startup internazionali propongono nuovi modelli di business per la sostenibilità del settore, 2,3 mld di dollari raccolti. In Italia c’è fermento imprenditorale, ma il mercato è ancora limitato Cresce l’attenzione degli operatori della distribuzione e ristorazione collettiva per soluzioni di economia circolare, favorendo il riutilizzo e la ridistribuzione delle eccedenze alimentari Diversi modelli di “filiera corta” fanno leva sulla prossimità geografica, informativa e relazionale, perse

Piero Orlando, Marco Puelli

el 2020 gli acquisti online dei consumatori italiani (su siti sia italiani sia stranieri) nel comparto Food&Grocery varranno 2,5 miliardi di euro, con una crescita del +55%, quasi 1 miliardo in valore assoluto in più rispetto al 2019.

Daniele Gatti per Osservatori Politecnico di Milano

Durante i mesi di blocco degli spostamenti il livello di interesse degli italiani per le attività culturali online è aumentato, lo testimonia l’aumento degli utenti che seguono le pagine social dei musei: la crescita maggiore si è registrata su Instagram (+7,2%), seguito da Facebook (+5,1%) e Twitter (+2,8%) nel mese di marzo e con un ulteriore incremento rispettivamente dell’8,4%, 3,6% e 2,4% in aprile. A parte pochi casi, il livello di interazione è però rimasto stabile. Ancora oggi circa l’8

Daniele Gatti per Osservatori Politecnico di Milano

Profilo

La School of Management del Politecnico di Milano, costituita nel 2003, accoglie le molteplici attività di ricerca, formazione e alta consulenza, nel campo dell’economia, del management e dell’industrial engineering, che il Politecnico porta avanti attraverso le sue diverse strutture interne e consortili. La Scuola ha ricevuto nel 2007 il prestigioso accreditamento EQUIS. Nel 2009 è entrata per la prima volta nel ranking del Financial Times delle migliori Business School europee. Nel Marzo 2013 ha ottenuto il prestigioso accreditamento internazionale da AMBA per i programmi MBA e Executive MBA. La Scuola può contare su un corpo docente di più di duecento tra professori, ricercatori, tutor e staff e ogni anno vede oltre seicento matricole entrare nel programma undergraduate. La Scuola è membro PRME, Cladea e QTEM. Fanno parte della Scuola: il Dipartimento di Ingegneria Gestionale e MIP Graduate School of Business che, in particolare, si focalizza sulla formazione executive e sui programmi Master.

Gli Osservatori Digital Innovation della School of Management del Politecnico di Milano (www.osservatori.net) nascono nel 1999 con l’obiettivo di fare cultura in tutti i principali ambiti di Innovazione Digitale. La Vision che guida gli Osservatori è che l’Innovazione Digitale sia un fattore essenziale per lo sviluppo del Paese. La Mission degli Osservatori è produrre e diffondere conoscenza sulle opportunità e gli impatti che le tecnologie digitali hanno su imprese, pubbliche amministrazioni e cittadini, tramite modelli interpretativi basati su solide evidenze empiriche e spazi di confronto indipendenti, pre-competitivi e duraturi nel tempo, che aggregano la domanda e l’offerta di innovazione digitale in Italia. Gli Osservatori sono ormai molteplici e affrontano in particolare tutte le tematiche più innovative: Agenda Digitale, Artificial Intelligence, Big Data Analytics & Business Intelligence, Cloud Transformation, Cloud nella PA, Contract Logistics, Digital Thinking for Business, Digital Transformation Academy, Digital Insurance, eCommerce B2c, eGovernment, Enterprise Application Governance, Export, Fatturazione Elettronica & eCommerce B2b, Fintech & Digital Finance, Food Sustainability, Gestione Progettazione e PLM (GeCo), Gioco Online, HR Innovation Practice, Industria 4.0, Information Security & Privacy, Innovazione Digitale in Sanità, Innovazione Digitale nei Beni e Attività Culturali, Innovazione Digitale nel Retail, Innovazione Digitale nel Turismo, Innovazione Digitale nell’Industria dello Sport, Internet Media, Internet of Things, Mobile B2c Strategy, Mobile Banking, Mobile Payment & Commerce, Multicanalità, Omnichannel Customer Experience, Professionisti e Innovazione Digitale, Smart Agrifood, Smart Working, Startup Hi-tech, Startup Intelligence, Supply Chain Finance.



 

Dai social

iPress s.r.l. | Telefono: +39 0524 57 12 73 | Partita IVA e Codice fiscale: IT02565630346 | email: info@ipresslive.com | website: www.ipresslive.com | PEC: amministrazione@pec.ipresslive.it | Cap. Soc. €10.000,00 i.v. | REA: MI-2038021 | Cookie & Privacy Policy