ITA  EN

Osservatori.net Digital Innovation Politecnico di Milano

Milano  (MI)

Web e Social
www.osservatori.net
d'I comunicazione
Account

Piero Orlando

Mirandola Comunicazione
Account

Marco Ferrario

Daniele Gatti

Simona Miele

Settori

Tecnologia 32 %

Economia e finanza 17 %

Lavoro 11 %

Comunicazione 10 %

Cultura 6 %

Commercio 5 %

Altri 16 %

Eventi Tutti

Ultimi comunicati stampa Tutti

Il settore presenta molte contraddizioni: in Europa solo il 10% delle aziende dell’energia investe in R&S, eppure il 2018 è stato un anno record per i brevetti, che hanno raggiunto quota 1000. Anche gli investimenti in startup innovative realizzati at¬traverso fondi di Corporate Venture Ca¬pital sono in crescita (769 milioni di dolla¬ri nel 2018,+31%), ma rappresentano ancora una quota limitata e solo il 3% coinvolge imprese italiane

Stefania Vicentini

L’89% del valore del mercato è generato dall’Alimentare (oltre 1,4 miliardi di euro), mentre il restante 11% dall’Health&Care (circa 170 milioni). Il Food Delivery, grazie a una crescita del +56%, raggiunge i 566 milioni di euro e si conferma il primo segmento nell’Alimentare. Il Grocery Alimentare (prodotti da supermercato) vale 476 milioni (+45%), mentre l’Enogastronomia 383 milioni (+24%). La penetrazione dell’online nel Food&Grocery raggiunge l’1,1% del totale acquisti retail e raddoppia

Daniele Gatti per Osservatori Politecnico di Milano

Spokesperson

Gallery

A quasi sei mesi dall’introduzione dell’obbligo normativo il bilancio è positivo: hanno aderito più partite IVA (+8%) di quelle obbligate (3,2 contro 2,8 milioni) ed è stato scartato solo il 3% delle fatture inviate. Oltre metà delle imprese dichiara benefici nella ricezione delle fatture, il 30% nell’invio. Continua a crescere il transato eCommerce B2b, concentrato nei settori automotive (25%), largo consumo (20%), farmaceutico (6%), ma nel 2018 vale ancora solo il 16% degli scambi complessivi

Piero Orlando

Nel 2018 in Italia cresce il mercato di progetti di Industria 4.0 - tra soluzioni IT, componenti tecnologiche abilitanti su asset produttivi tradizionali e servizi collegati - che si attesta su un valore di 3,2 miliardi di euro. L’85% del fatturato è composto da Industrial IoT, Industrial Analytics e Cloud Manufacturing. 800 applicazioni 4.0 censite in Italia, in media 4 per azienda. I progetti consolidati hanno portato flessibilità e minori costi. Solo nel 7,8% dei casi i lavoratori sono coinvo

Piero Orlando

Le imprese in grado di adattarsi facilmente e velocemente ai cambiamenti della rivoluzione digitale coinvolgono meglio i loro dipendenti, fattore critico per il successo per il futuro. Ma solo un’impresa su cinque in Italia si sta riconfigurando verso modelli agili. Il 54% delle direzioni HR oggi ha una People Strategy per cogliere le sfide della trasformazione digitale Aumentano gli investimenti nel digitale nel 52% dei dipartimenti HR. Le tecnologie più diffuse sono app per la micro-formazion

Piero Orlando

Il mercato dei Media in Italia si conferma in flessione: nel 2018 è diminuito del 2% e anche la prima stima per il 2019 traccia un’ulteriore decrescita del 2% che porterà l’intero comparto al di sotto dei 15 miliardi di euro. Il calo è dovuto in larga parte alle componenti Media a pagamento (-8% nel 2018 e in previsione -5% circa anche nel 2019).

Daniele Gatti per Osservatori Politecnico di Milano

Censite 835 le startup internazionali che propongono nuovi modelli di business per la sostenibilità sociale e ambientale, 2 miliardi di dollari raccolti. Israele, Svizzera e Indonesia sul podio per densità di startup agrifood sostenibili, l’Italia perde posizioni nel confronto internazionale Nuove soluzioni di economia circolare per prevenire e valorizzare le eccedenze alimentari Diversi modelli di “filiera corta” che fanno leva sulla prossimità geografica, informativa e relazionale Una fil

Piero Orlando

Per il 48% dei turisti digitali italiani, i principali strumenti di ispirazione sono recensioni e commenti letti online, a cui si aggiunge un 19% che trae indicazioni da post di altri utenti sui social network, ma in media solo il 4% dell’incasso da biglietteria per i musei italiani proviene dal sito web proprietario e l’1% da altri canali online. Aumenta l’offerta dei supporti digitali messi a disposizione (il 58% delle istituzioni culturali mette a disposizione dei visitatori il wi-fi e il 17%

Daniele Gatti per Osservatori Politecnico di Milano

Sistemi dipartimentali e Cartella Clinica Elettronica sono gli ambiti più rilevanti per le strutture sanitarie. Inizia a prendere piede l’Intelligenza Artificiale. Circa metà dei cittadini cerca in Internet informazioni su medici e strutture sanitarie, ma solo il 23% prenota una visita via web, appena il 19% paga online. Meno di uno su cinque comunica con il medico via email (19%), WhatsApp (17%), SMS (15%). Il 41% usa App o dispositivi wearable per monitorare lo stile di vita, uno su tre lo sm

Piero Orlando

Gli avvocati sono i professionisti che spendono di meno (6.000 euro) ma registrano la crescita di investimenti più elevata (+13,2%), mentre gli studi multidisciplinari dedicano il budget più alto (15.500 euro), seguiti da commercialisti (9.400 euro) e consulenti del lavoro (8.900 euro). Il 55% degli studi ritiene la propria dotazione hitech adatta alle esigenze attuali, ma teme che sia inadeguata in previsione futura. La tecnologia più adottata è la firma digitale (97%), seguita dalla fatturazi

Piero Orlando

Il canale digitale sta diventando sempre più rilevante nell’accesso ai mercati internazionali. L’eCommerce nel mondo è cresciuto del 20% nel 2018, raggiungendo il valore di 2500 miliardi di euro. In Italia, tuttavia, non si riesce ancora a sfruttare pienamente le opportunità che l’eCommerce offre a livello globale.

Quasi metà del mercato è costituito da contatori intelligenti (1,4 mld) e automobili connesse (poco più di 1 mld). Smart Home (+52%) e Smart Factory (+40%) i segmenti più in crescita Segnali dalla Smart City: il 36% dei Comuni ha avviato progetti negli ultimi tre anni, con iniziative più robuste e innovative Il 58% delle fabbriche ha avviato un progetto di Industrial IoT, ma la diffusione rimane limitata nelle PMI 665 startup IoT internazionali, di cui 540 finanziate per 13,5 miliardi d

-- Ufficio stampa Osservatori Digital Innovation: d’I comunicazione Piero Orlando po@dicomunicazione.it mobile +39 3..

Profilo

La School of Management del Politecnico di Milano, costituita nel 2003, accoglie le molteplici attività di ricerca, formazione e alta consulenza, nel campo dell’economia, del management e dell’industrial engineering, che il Politecnico porta avanti attraverso le sue diverse strutture interne e consortili. La Scuola ha ricevuto nel 2007 il prestigioso accreditamento EQUIS. Nel 2009 è entrata per la prima volta nel ranking del Financial Times delle migliori Business School europee. Nel Marzo 2013 ha ottenuto il prestigioso accreditamento internazionale da AMBA per i programmi MBA e Executive MBA. La Scuola può contare su un corpo docente di più di duecento tra professori, ricercatori, tutor e staff e ogni anno vede oltre seicento matricole entrare nel programma undergraduate. La Scuola è membro PRME, Cladea e QTEM. Fanno parte della Scuola: il Dipartimento di Ingegneria Gestionale e MIP Graduate School of Business che, in particolare, si focalizza sulla formazione executive e sui programmi Master.

Gli Osservatori Digital Innovation della School of Management del Politecnico di Milano (www.osservatori.net) nascono nel 1999 con l’obiettivo di fare cultura in tutti i principali ambiti di Innovazione Digitale. La Vision che guida gli Osservatori è che l’Innovazione Digitale sia un fattore essenziale per lo sviluppo del Paese. La Mission degli Osservatori è produrre e diffondere conoscenza sulle opportunità e gli impatti che le tecnologie digitali hanno su imprese, pubbliche amministrazioni e cittadini, tramite modelli interpretativi basati su solide evidenze empiriche e spazi di confronto indipendenti, pre-competitivi e duraturi nel tempo, che aggregano la domanda e l’offerta di innovazione digitale in Italia. Gli Osservatori sono ormai molteplici e affrontano in particolare tutte le tematiche più innovative: Agenda Digitale, Artificial Intelligence, Big Data Analytics & Business Intelligence, Cloud Transformation, Cloud nella PA, Contract Logistics, Digital Thinking for Business, Digital Transformation Academy, Digital Insurance, eCommerce B2c, eGovernment, Enterprise Application Governance, Export, Fatturazione Elettronica & eCommerce B2b, Fintech & Digital Finance, Food Sustainability, Gestione Progettazione e PLM (GeCo), Gioco Online, HR Innovation Practice, Industria 4.0, Information Security & Privacy, Innovazione Digitale in Sanità, Innovazione Digitale nei Beni e Attività Culturali, Innovazione Digitale nel Retail, Innovazione Digitale nel Turismo, Innovazione Digitale nell’Industria dello Sport, Internet Media, Internet of Things, Mobile B2c Strategy, Mobile Banking, Mobile Payment & Commerce, Multicanalità, Omnichannel Customer Experience, Professionisti e Innovazione Digitale, Smart Agrifood, Smart Working, Startup Hi-tech, Startup Intelligence, Supply Chain Finance.



 

Dai social

iPress s.r.l. | Telefono: +39 0524 57 12 73 | Partita IVA e Codice fiscale: IT02565630346 | email: info@ipresslive.com | website: www.ipresslive.com | PEC: amministrazione@pec.ipresslive.it | Cap. Soc. €10.000,00 i.v. | R.E.A. n. PR 248741 | Cookie & Privacy Policy