ITA  EN

Crowdfunding a tempo di record per la startup Mapo Tapo

MapoTapo
MapoTapo

Condividi i tuoi feedback

La campagna di crowdfunding per The Climbing Travel Guide è aperta fino al 30 dicembre 2020 per viaggiare con la mente e supportare più di 50 comunità locali 

CROWDFUNDING A TEMPO DI RECORD PER LA STARTUP MAPO TAPO

In 19 ore la campagna supera la soglia dei 10K euro per la realizzazione del libro fotografico The Climbing Travel Guide  per supportare un turismo sostenibile in Italia e nel mondo  

 

La campagna Indiegogo: https://www.indiegogo.com/projects/the-climbing-travel-guide/reft/25032433/pr

#TheClimbingTravelGuide

Immagini: https://drive.google.com/drive/folders/1cVc9Zc2mVM6kf_6RlsoTsSoHPSyygnOS?usp=sharing 

Video: https://youtu.be/1OfubTstNds

 

Milano, 4 dicembre 2020 - Come può una startup che si occupa di promuovere un turismo sostenibile attraverso viaggi di arrampicata perseguire la sua social mission durante il lockdown? Mapo Tapo, una startup Italiana che organizza viaggi di gruppo per climber con un occhio di riguardo alla sostenibilità, non ha smesso di sognare quando il secondo lockdown ha definitivamente compromesso la possibilità di viaggiare. Il team di Mapo Tapo ha lanciato una campagna di crowdfunding tramite Indiegogo per creare The Climbing Travel Guide, una guida illustrata di 200 pagine per dare visibilità a destinazioni fuori dai sentieri battuti e raccogliere fondi per la ONG Maewan, fortemente impegnata nello sviluppo di pratiche di eco-turismo ed educazione ambientale legate agli sport outdoor. La comunità outdoor sembra entusiasta dell’iniziativa: la campagna ha raggiunto il suo target in meno di 19 ore, grazie a 240 sostenitori provenienti da 34 paesi. 

“L’arrampicata sta diventando sempre più popolare, e alcune delle aree più famose risentono dei flussi turistici troppo elevati. Allo stesso tempo esistono migliaia di aree ugualmente belle che non hanno quasi nessuna visibilità. E una promozione turistica responsabile di questi posti potrebbe fare la differenza per le comunità locali. Una volta che la pandemia terminerà, vogliamo ispirare gli arrampicatori a provare questo modo di viaggiare, andando in posti diversi, esplorando, ed entrando in contatto con le comunità locali. E’ proprio questo lo scopo di The Climbing Travel Guide” commenta Daniele Calvo Pollino, CEO e co-founder di Mapo Tapo.

Il supporto da parte della comunità internazionale di arrampicata è stato incredibile: l’iniziativa è stata condivisa sui social media da atleti del calibro di Nina Caprez, Klemen Bečan e Emma Twyford, fotografi quali Lena Drapella, Giacomo Tonoli, Francesco Guerra, giornalisti e scrittori come Alistair Humphrey e Andrew Bisharat e community locali di arrampicata come le italianissime Brocchi sui Blocchi e Truce Climbing.

Il libro propone 50 destinazioni in tutto il mondo, come la Thailandia, l'atollo di Makatea (Polinesia Francese), la Palestina, ma anche la nostra Sicilia e altri luoghi ancora poco conosciuti dai climber internazionali qui in Italia. Per ogni area, Mapo Tapo fornisce una panoramica delle migliori aree di arrampicata, con particolare attenzione alle zone fuori dai sentieri battuti, lavorando fianco a fianco con gli arrampicatori locali. Un libro fotografico con 50 destinazioni, più di 1000 falesie e storie di scalatori locali, i punti di contatto della zona. The Climbing Travel Guide è il libro essenziale di cui tutti gli amanti dell'outdoor hanno bisogno per queste festività natalizie, per sognare con la mente ora che non si può viaggiare davvero. Il team di Mapo Tapo prevede di spedirlo entro giugno 2021, ma ad oggi si possono avere delle fantastiche giftcard nel caso in cui si voglia regalarne una copia ad un amico per Natale.

Per aumentare ancora di più il coinvolgimento della comunità internazionale di arrampicatori, ogni destinazione è accompagnata da immagini di fotografi provenienti da tutto il mondo. "Il libro stesso sarà il frutto di una grande collaborazione: vogliamo lavorare con fotografi e scrittori della comunità outdoor per fare di questo un libro un regalo agli appassionati di outdoor da parte degli appassionati di outdoor!" commenta Calvo Pollino.

A Venerdì, la campagna Indiegogo ha ancora 28 giorni per raccogliere fondi e ha già ricevuto più di 15.000 euro in donazioni, il 150% del suo obiettivo di 10.000 euro. Il team è riuscito a trasformare la propria attività dai viaggi a una di editoria/crowdfunding in sole tre settimane, con vera mentalità da startup. Hanno coinvolto fotografi, designer e illustratori di talento del settore e sono stati in grado di coinvolgere l’online community di Mapo Tapo, che conta più di 7000 persone, per spargere la voce, contribuire con idee e fornire feedback. Durante questo percorso, il team ha ricevuto un grande supporto dal team e dai colleghi di B4i - Bocconi for Innovation, la piattaforma di pre-accelerazione, accelerazione e sviluppo interno alle aziende, dell'Università Bocconi di Milano a cui si sono uniti a ottobre, così come dalla community di INSEAD Business School, dove uno dei co-founder di Mapo Tapo ha ottenuto il suo MBA, e dall'ecosistema startup italiano in generale.

Daniele Calvo Pollino e l'intero team di Mapo Tapo sperano di ispirare la comunità outdoor a viaggiare fuori dai sentieri battuti , entrare in contatto con i climber locali e farsi pionieri di un modo più sostenibile di viaggiare dopo la pandemia. "Crediamo che non ci sia niente di più bello che andare in un posto che non conosci, entrare in contatto con la comunità sportiva locale e scoprire il luogo attraverso il tuo sport preferito" commenta Calvo Pollino. “Il mondo deve sapere di questi luoghi. Preparatevi ad essere ispirati. "

Prima della seconda ondata di restrizioni in Europa, Mapo Tapo ha portato avanti la sua missione organizzando viaggi in aree ancora fuori dai sentieri battuti, lavorando direttamente con le guide locali, i B&B e le comunità di arrampicata per organizzare itinerari autentici. Dopo ogni viaggio, Mapo Tapo ha reinvestito parte dei ricavi nelle infrastrutture sportive locali, finanziando nuovi chiodi e altro materiale per l’arrampicata. Grazie a The Climbing Travel Guide, Mapo Tapo spera di riuscire a coinvolgere e crescere la propria community online e la rete di partner locali, anche in questo momento storico in cui viaggiare non è possibile.

Questa campagna Indiegogo è anche un modo per raccogliere fondi per una ONG. Tutti i profitti saranno donati a Maewan, una ONG che sostiene lo sviluppo di un ecoturismo basato sugli sport outdoor in aree remote del mondo. Ne è un esempio l'iniziativa che riguarda la chiodatura di Makatea (Polinesia Francese) che ha coinvolto Charlotte Durif, Jonathan Siegrist e molti altri atleti e climber professionisti.

Secondo Calvo Pollino, The Climbing Travel Guide è solo un primo passo di un piano più ambizioso per la promozione di un modo di viaggiare più sostenibile a vantaggio delle comunità locali, preservando la natura e l'identità culturale. Il new normal dei viaggi, quello che tutti aspettiamo.

 

Mapo Tapo è una startup italiana fondata nel 2020. Mapo Tapo organizza viaggi di gruppo di arrampicata fuori dai sentieri battuti. La loro missione è quella di sviluppare un turismo sportivo in località remote con l’obiettivo di portare una crescita economica responsabile, rispettando l'ambiente e a favore delle comunità locali. Mapo Tapo è stata inserita tra le ‘2020 Most Disruptive MBA Startups’ dal blog Americano Poets and Quants e tra le ‘32 Best Italian Startups Founded In 2020’ da Startup Pill. La startup ha vinto il 1 ° premio all'INSEAD Venture Competition (una competizione per startup nella quale, tra i vincitori passati, vi sono aziende del calibro di BlaBlaCar) ed è stata ammessa al programma di accellerazione dell'Università Bocconi, B4i - Bocconi for Innovation.

Contatti:

Mapo Tapo

Alessia Fontanari | alessia@mapotapo.com | +39 346 0718535

Linkedin: https://www.linkedin.com/in/alessiafontanari/

Mapo Tapo Instagram: https://www.instagram.com/mapo_tapo/ 

Mapo Tapo website: www.mapotapo.com

 

Ufficio stampa B4i - Bocconi for innovation

Mirandola Comunicazione

bocconi4i@mirandola.net

Paola Perfetti | paola.perfetti@mirandola.net | Cell. 349 6616964

Laura Ceresoli | laura.ceresoli@mirandola.net | Cell. 366 8759715


pubblicato il 04/12/2020

Video
Immagini
Settori

Ambiente e natura, Cultura, Economia e finanza, Hobby e tempo libero, Società, Sport, Tecnologia, Turismo;

iPress s.r.l. | Telefono: +39 0524 57 12 73 | Partita IVA e Codice fiscale: IT02565630346 | email: info@ipresslive.com | website: www.ipresslive.com | PEC: amministrazione@pec.ipresslive.it | Cap. Soc. €10.000,00 i.v. | REA: MI-2038021 | Cookie & Privacy Policy