ITA  EN

Parco Majella (Abruzzo) 11-12-13 marzo 2016: tre giorni di formazione, seminari e assemblee per le Guide Ambientali Escursionistiche di tutta Italia

AIGAE
S.O.S. Graphics srl

Condividi i tuoi feedback

In occasione dell'assemblea nazionale ordinaria dei soci AIGAE, l'unica associazione professionale di categoria riconosciuta dal Ministero dello Sviluppo Economico e che raccoglie 3000 soci in tutte le regioni, ha organizzato una serie di appuntamenti formativi e informativi aperti a tutti, anche a tutti gli appassionati di escursionismo e ai professionisti delle altre categorie.

Appuntamento per le guide ambientali escursionistiche, che sono arrivate da tutta Italia numerossime (circa 300 in totale nei vari incontri) esaurendo ogni posto disponibile, a Caramanico Terme (PE) negli spazi del Centro Visitatori del Parco Nazionale della Majella.

Nella giornata di venerdì 11, oltre a un corso interno per la formazione degli istruttori dei corsi base di escursionismo, si è tenuto un seminario formativo sugli aspetti legislativi dell'accompagnamento escursionistico in Italia, tenuto dall'avvocato Luca Berchicci (presidente del Collegio Probiviri AIGAE). Mentre nel pomeriggio un altro partecipatissimo incontro è stato tenuto da Laura Rubini (dottoressa commercialista, membro del Collegio Revisori dei conti di AIGAE) sugli aspetti fiscali della professione.

Sabato 12, a partire dalla mattina, un densissimo seminario con numerosi ospiti dal titolo "Il mondo dell'interpretazione ambientale - uno sguardo a 360°". Principi, significati, esempi e campi di applicazione dell’Interpretazione ambientale, per la valorizzazione del patrimonio e lo sviluppo professionale delle Guide AIGAE. Seminario a cura del gruppo promotore del progetto “Heritage Stewardship - Custodi del Patrimonio”.
Inizio a sorpresa con l'annuncio ai presenti, del presidente nazionale AIGAE Stefano Spinetti, della firma del protocollo d'intesa tra l'Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche e il Parco Nazionale della Majella, che è stato siglato in diretta prima del seminario. Con lo scopo di intensificare le attività di accompagnamento in natura, con il supporto dei professionisti dell'interpretazione e della divulgazione ambientale.

Il seminario è poi iniziato con i saluti di Simone Angelucci, sindaco di Caramanico Terme, che ha sottolineato quanto la tutela, la valorizzazione ambientale e la sensibilità diffusa al proposito, siano patrimonio della comunità da diversi anni.
È stata poi la volta di Giuseppe Maurizio Monaco, del Parco Nazionale della Majella, con un intervento su "Il Sistema di fruizione del Parco Nazionale della Majella". Ha proseguito Luciano Di Martino, sempre a rappresentanza del Parco, che ha parlato di "Sport di montagna e protezione della Natura: la necessità di un regolamento".
Emozionante l'intervento di Maurilio CIPPARONE, Responsabile scientifico del Progetto “Custodi del Patrimonio”, che ha parlato “L’Heritage Interpretation - Interpretazione del Patrimonio. Una storia che viene da lontano: dalla Natura ai Beni Ambientali e Culturali. Principi, esperienze e competenze, nazionali e internazionali, per una professione aperta al futuro. Il progetto Custodi del Patrimonio".
Angela TAVONE, sempre del team “Custodi del Patrimonio”, ha spiegato come conoscere i significati e gestirne le differenze, per l’interpretazione efficace. Giulia SIRGIOVANNI, vice Presidente dell'Istituto Pangea ha illustrato "La scrittura interpretativa, strumento ed elemento di qualità per la comunicazione".
Vanessa Vaio (Studio PAN – Pianificazione Ambientale e Naturalistica) è intervenuta su "Il Piano di Interpretazione, con le attività e le competenze per la valorizzazione di ville, parchi e giardini storici". Seguita da Gianni NETTO, presidente Associazione INEA, con “L’Earth Education" abbracciare la Natura con l’Interpretazione".
Giovanna PETRONE (Associazione delle Guide del Parco dell’Appennino Lucano, Val d’Agri, Lagonegrese) ha parlato del ruolo delle guide come interpreti del territorio. Mentre Gianluca FORTI, direttore del Museo del Fiore di Acquapendente, ha parlato delliInterpretazione per la valorizzazione educativa dei musei. Nino MARTINO, responsabile operativo del Progetto “Custodi del Patrimonio”, è intervenuto su "L’Heritage Interpretation nella gestione delle aree naturali protette".
Paola Balbi, presidente Federazione italiana Storytelling, ha illustrato il tema del racconto e dell'interpretazione narrativa.
Il seminario si è concluso con un workshop formativo, con esercitazione e lavoro di gruppo per tutti i partecipanti.

Nel pomeriggio, presso il Centro Studi Casa del Lupo, è stato inaugurato il 5° corso di escursionismo di base rivolto a tutti gli appassionati, organizzato da Majambiente. A cui è seguita l'assemblea dei soci vera e propria, rivolta esclusivamente agli iscritti dell'associazione.

I partecipanti hanno poi concluso nella giornata di domenica 13 la loro presenza in Abruzzo con escursioni guidate, a cura delle guide ambientali locali, nella Riserva Naturale Valle dell'Orfento.


pubblicato il 12/03/2016

Immagini
Settori

Ambiente e natura, Cultura, Turismo;

iPress s.r.l. | Telefono: +39 0524 57 12 73 | Partita IVA e Codice fiscale: IT02565630346 | email: info@ipresslive.com | website: www.ipresslive.com | PEC: amministrazione@pec.ipresslive.it | Cap. Soc. €10.000,00 i.v. | R.E.A. n. PR 248741 | Cookie & Privacy Policy