ITA  EN

Convegno AIDP ANDAF su "Temporary e Fractional Management per PMI e startup", Milano 16 gennaio 2020

Temporary Management &  Capital Advisors
Rent a Journalist

Condividi i tuoi feedback

"Temporary e Fractional Management in PMI e start up"

un'iniziativa di AIDP e ANDAF in collaborazione con AISOM, BFF Banking Group e Temporary Management & Capital Advisors

Quando: il giorno 16 gennaio 2020 a partire dalle ore 16

Dove: Auditorium BFF Banking Group – Via Domenichino 5, Milano (MM1 Amendola Fiera)

Registrazione obbligatoria su: Registration Form

Il convegno, moderato da Sergio Luciano, Direttore di Economy e Investire, prende spunto dalle riflessioni di due gruppi di lavoro, uno in AIDP (Direttori Risorse Umane) e l'altro in ANDAF (CFO), entrambi composti da rappresentanti di diverse regioni e focalizzati sul valore aggiunto che PMI e start up possono ricavare dall’utilizzo di temporary e fractional manager per la gestione delle risorse umane e dell’attività finanziaria.

A loro volta, questi progetti possono rappresentare una sfidante ipotesi professionale per senior manager provenienti dalle due aree. Verranno presentati diversi casi, con la presenza di imprenditori e manager che hanno virtuosamente lavorato insieme sui diversi progetti.

I casi di successo consentiranno di evidenziare gli elementi chiave necessari affinché imprenditori e manager possano operare in sintonia ed armonia: creazione di cultura e sensibilità per una crescita innovativa sostenibile, attenzione allo sviluppo delle persone e della managerialità, creazione di una chimica personale positiva.

A testimonanza di quanto il "governo locale" sia interessato al tema, interverrà Gianmarco Senna, Consigliere Regione Lombardia e Presidente della Commissione Attività Produttive, Istruzione, Formazione e Occupazione

 

Il convegno si colloca in un momento del mercato che registra aumento di richieste di intervento da parte di imprese molto piccole. Maurizio Quarta, Managing Partner di Temporary Management & Capital Advisors, ricorda in tal senso alcuni dati significativi provenienti dell’indagine sull'utilizzo del temporary management promossa da Leading Network e IIM-Institute of Interim Management Italy (in collaborazione con Manageritalia): nella fascia tra 2 e 5 milioni di euro di fatturato la conoscenza dello strumento rilevata  era pari al 63% con un utilizzo pari all’8%, soprattutto per progetti di lunga durata (es. 24 mesi), ma gestiti a tempo parziale.

Le  piccole e piccolissime imprese (con fatturati <5 milioni) sono attratte dal TM, ma in una modalità però per loro più sostenibile organizzativamente ed economicamente: parliamo del part time management o Fractional Management o  management on demand, termini divenuti oggi molto frequenti nel parlare comune e nella stampa specializzata. 

Il Fractional Management è una particolare declinazione del Temporary Management nata sulla spinta della domanda di organizzazioni molto piccole per le quali il classico temporary manager full time potrebbe risultare ridondante, come tempi e costi. Viene spesso utilizzato anche in PMI più grandi (es. fino a 20 milioni o a partire da 100-150 dipendenti) per dare una guida operativa ad alcune funzioni di staff (es. soprattutto Risorse Umane e Finanza) in fasi di crescita accelerata. 

Non si tratta in realtà di un fatto nuovo nel mercato: ricorda infatti Maurizio Quarta che i primi progetti della sua società in Italia risalgono al 2006, mentre i suoi partner stranieri (es. USA, Germania, Turchia) operano con questa modalità già dagli anni novanta. Un'analisi dei ruoli/contesti più utilizzati (es. HR, Finance, sviluppo internazionale, reti di imprese, start up) e di casi applicativi in Italia e all'estero è disponibile su Fractional Management in pillole


Per dirla con le parole di Vincenzo Boccia nella sua introduzione al libro “Soluzione Temporary Management”: le PMI “devono metabolizzare il concetto che un dirigente, pur se con esperienza nella grande impresa, può fornire competenze strategiche anche per una azienda di piccole dimensioni”; ma anche “i manager dovrebbero avvicinarsi maggiormente alle PMI, imparando a comunicare in modo chiaro quali benefici le aziende potrebbero trarre dal loro inserimento, anche temporaneo”.


pubblicato il 06/01/2020

Settori

Economia e finanza, Lavoro, Politica, Società;

iPress s.r.l. | Telefono: +39 0524 57 12 73 | Partita IVA e Codice fiscale: IT02565630346 | email: info@ipresslive.com | website: www.ipresslive.com | PEC: amministrazione@pec.ipresslive.it | Cap. Soc. €10.000,00 i.v. | REA: MI-2038021 | Cookie & Privacy Policy