ITA  EN

Vienna Cammarota offre un commovente ricordo in favore dell'archeologo Sebastiano Tusa, recentemente scomparso

AIGAE
S.O.S. Graphics srl

Condividi i tuoi feedback

L’archeologo Sebastiano Tusa disse il 14 Maggio del 2018: “Vienna Cammarota è simbolo che noi dovremmo seguire. Io la ringrazio in quanto ci ha permesso di meditare sul concetto di viaggio che molto spesso noi perdiamo nella sua valenza affettiva”. 

La guida salernitana appresa la notizia durante il suo nuovo cammino, ha voluto subito dedicare un post a Sebastiano Tusa.

Cammarota: “La notizia della scomparsa di Sebastiano Tusa, grande archeologo ed Assessore ai Beni Culturali della Regione Sicilia l’ho appresa al mio arrivo a Colliano, borgo che ho attraversato ieri sera durante il mio nuovo cammino. Insieme riscrivemmo il viaggio di Goethe in Italia. Infatti io arrivai a piedi dalla cittadina termale di Karlovy Vary ed insieme riportammo alla luce, quel giorno, il Battistero Bizantino simbolo del cristianesimo in un contesto davvero unico quale è il Parco Archeologico di Selinunte, vera Porta del Mediterraneo”.

Francese: “Quel giorno c’ero. Fu un giorno felice per la Sicilia, per il Turismo Ambientale, per le Guide AIGAE”.

“La notizia della scomparsa di Sebastiano Tusa, grande archeologo ed Assessore ai Beni Culturali della Regione Sicilia l’ho appresa al mio arrivo a Colliano, borgo che ho attraversato ieri sera durante il mio nuovo cammino. Il 14 Maggio del 2018, Sebastiano Tusa e la moglie Valeria Patrizia Li Vigni, mi accolsero con grande calore al mio arrivo al Parco Archeologico di Selinunte. Insieme riscrivemmo il viaggio di Goethe in Italia. Infatti io arrivai a piedi dalla cittadina termale di Karlovy Vary ed insieme riportammo alla luce, quel giorno, il Battistero Bizantino simbolo del cristianesimo in un contesto davvero unico quale è il Parco Archeologico di Selinunte, vera Porta del Mediterraneo. Ricordo le parole che Tusa ebbe per me ed ho voluto subito portare una mia testimonianza con un post sulla mia pagina Facebook comunicando tutta la mia vicinanza alla Sicilia ed a Valeria Patrizia Li Vigni, Presidente del Polo Museale d’Arte Contemporanea ed ai figli”.
Lo ha affermato Vienna Cammarota, la Guida Ambientale Escursionistica che nell’Agosto del 2017 partì a piedi dalla cittadina termale di Karlovy Vary, nei pressi di Praga, compiendo il viaggio sulle orme dello scrittore tedesco Wolfgang Goethe. Vienna, accolta da Sebastiano Tusa, da Valeria Patrizia Li Vignie dal Direttore del Parco Archeologico di Selinunte, arrivò al Parco la mattina del 14 Maggio del 2018. Vienna ha appreso la notizia durante il suo nuovo cammino che la condurrà ai Laghi di Monticchio in Basilicata. 

Ecco cosa disse Sebastiano Tusa il 14 Maggio del 2018:

 “Questo viaggio che sta conducendo Vienna Cammarotalo giudico davvero significativo perché da un lato ripercorre i vecchi percorsi che anche Goethe seguì nel corso del suo periplo in Italia ed in Sicilia in particolare, ma perché rappresenta un ritorno al viaggio in maniera molto lenta e quindi in maniera molto attenta ai luoghi, con grande attenzione a quelle che sono le caratteristiche culturali. È un segnale molto positivo. Vienna è un simbolo che noi dovremmo seguire. Che sia passata per Selinunte è stato importante perché Selinunte non può essere una meta turistica da visitare con il sistema classico, purtroppo vigente, del mordi e fuggi, ma deve essere metabolizzata, deve essere vissuta con calma e con pazienza, deve essere digerita  perché è un sito di grande pregio con uno spessore cronologico notevole e con un’ampiezza notevole e con un impatto nei confronti del Mediterraneo perché non  va dimenticato che Selinunte fu una grande città di frontiera. Una città che permette di avere un occhio verso il Nord Africa da un lato e verso l’Europa dall’altro. Ora il viaggio di Vienna Cammarotaè importante perché ci permette di porre l’attenzione su questi particolari, perché ci rallenta in modo tale da capire bene i luoghi che noi visitiamo. Io la ringrazio in quanto ci ha permesso di meditare sul concetto di viaggio che molto spesso noi perdiamo nella sua valenza affettiva”.

Ora con le sue parole nel cuore cercherò di raccontare i borghi dei quali nessuno parla.

“Queste parole – ha concluso Vienna Cammarota– risalenti al 14 Maggio del 2018, mi stanno dando, anche in queste ore, una spinta ancora maggiore nel volere incontrare la gente di quella Italia spesso definita minore ma che minore non è perché in questi borghi c’è il cuore della nostra identità. In questi borghi abbiamo monumenti straordinari, siti archeologici, cucina, tradizioni, volti. Le parole di Tusa ora sono ancora più significative e scolpite nel tempo. Grazie”. 

Bellissime le parole dell’Assessore Regionale nei confronti di Vienna Cammarota, Guida Ambientale Escursionistica AIGAE.

“Ricordo ancora quel giorno – ha dichiarato Violetta Francese, Coordinatrice delle Guide AIGAE della Sicilia che accompagnò Vienna Cammarota lungo il percorso siciliano – e fu un giorno felice per la Sicilia, per noi Guide Aigae perché Tusasottolineò con forza l’importanza delle Guide Ambientali Escursionistiche per una regione ricca non solo di Beni Culturali ma anche di siti paesaggistici e naturalistici davvero unici. Ricordo l’incontro davvero importante che avemmo con Valeria Patrizia Li Vigni, Direttrice del Polo Museale Regionale d’Arte della Sicilia. Fu l’inizio di un percorso diverso e pieno di speranze. Tusa dimostrò anche in quella circostanza grande conoscenza, sapienza delle problematiche e di un settore, quello del Turismo Ambientale. La Sicilia perde un uomo saggio, una personalità davvero competente ed un figlio della sua terra e che ha fatto la storia dell’archeologia italiana”.  

Intanto Vienna Cammarotasta proseguendo in modo instancabile il suo cammino di avvicinamento alla Basilicata. Tra poche ore, la Guida salernitana entrerà in Irpinia e dopo aver attraversato in mattinata Valva, Laviano, Santomenna, arriverà in serata a Castelnuovo di Conza.

Per interviste:

Vienna Cammarota – Guida Ambientale Escursionistica -  Tel 338 4481237

Violetta Francese – Coordinatrice delle Guide Aigae della Sicilia – Tel 338 299 3077.

 

Giuseppe Ragosta – Addetto Stampa Nazionale dell’Aigae – Tel 392 5967459.

 


pubblicato il 12/03/2019

Immagini
Settori

Ambiente e natura, Comunicazione e giornalismo, Turismo;

iPress s.r.l. | Telefono: +39 0524 57 12 73 | Partita IVA e Codice fiscale: IT02565630346 | email: info@ipresslive.com | website: www.ipresslive.com | PEC: amministrazione@pec.ipresslive.it | Cap. Soc. €10.000,00 i.v. | R.E.A. n. PR 248741 | Cookie & Privacy Policy