ITA  EN

Al via la seconda edizione di “The Schools Challenge”

Junior Achivement Italia
Mirandola Comunicazione

Condividi i tuoi feedback

Al via la seconda edizione di
 “The Schools Challenge”.

JA Italia e J.P. Morgan insieme per avvicinare gli studenti alle materie STEM e contrastare l’abbandono scolastico.

Il 17.6% degli studenti abbandona la scuola prima dei 16 anni, il numero di NEET cresce a quote record in Italia e le aziende nei settori STEM e ICT lamentano la mancanza di manodopera qualificata.

Contro la disoccupazione, la povertà l’esclusione sociale il programma del 2018/2019 “The Schools Challenge” intende trasferire competenze in ambito STEM.

 

Milano, 17 dicembre 2018 – Dopo il successo dello scorso anno, parte oggi la seconda edizione italiana di The Schools Challenge, l’iniziativa di educazione imprenditoriale realizzata a livello internazionale da J.P. Morgan e sviluppata da JA Italia, la più vasta organizzazione non profit al mondo dedicata all’educazione economico-imprenditoriale nella scuola, in collaborazione con Luiss Hub e con il patrocinio del Comune di Milano.

L’evento di lancio del programma ha visto la partecipazione di  50 studenti delle  classi terze del Liceo Carlo Tenca e dell’Istituto Torricelli di Milano che dovranno elaborare  soluzioni e prototipi   rispetto a problematiche concrete  di mobilità urbana e riciclo dei rifiuti,  identificate in collaborazione con il Comune di Milano. I ragazzi hanno lavorato da subito, attraverso un brainstorming guidato, all’identificazione dell’idea su cui realizzare i progetti e all’ideazione dei nomi dei team e dei loghi.

“Con la seconda edizione di “The Schools Challenge” JA Italia continua, insieme a J.P. Morgan, la battaglia contro l’abbandono scolastico, un problema che in Italia è rappresentato da percentuali tristemente elevate. Secondo una fonte ISTAT, infatti, il 17.6% degli studenti abbandona la scuola prima dei 16 anni e il numero di NEET, ossia le persone che non sono impegnate nello studio, né nel lavoro, né nella formazione, ha raggiunto la quota record di 2,5 milioni nel 2015, che rappresenta il 26%, rispetto a una media europea del 15%.” Afferma Antonio Perdichizzi, Presidente di JA Italia. “Insomma, da una parte il tasso di disoccupazione giovanile è tra i più elevati d’Europa, dall’altra le aziende nei settori STEM e ICT lamentano la mancanza di manodopera qualificata e sempre meno studenti decidono di specializzarsi nelle materie scientifiche. L’ambizione di JA è quella di azzerare il tasso di abbandono scolastico e di abbattere ogni ostacolo culturale verso l’apprendimento delle materie STEM.”

“Ancora una volta lo Schools Challenge ha visto realizzarsi la fattiva collaborazione tra attori del settore pubblico, privato e del nonprofit, tutti consapevoli di quanto sia importante equipaggiare i ragazzi con le competenze adeguate per costruire il loro futuro professionale. J.P. Morgan è orgogliosa di fare la propria parte e contribuire  alla costruzione di una comunità sempre più forte e inclusiva, a beneficio delle giovani generazioni. I nostri mentor sono entusiasti dell’opportunità di lavorare al fianco dei ragazzi per i prossimi mesi. A loro e ai ragazzi partecipanti auguro buon lavoro. Che vinca l’idea migliore!”. Dichiara Francesco Cardinali, Senior Country Officer for Italy, J.P. Morgan.

I ragazzi lavoreranno alla propria idea alternando momenti in aula con i tutor di JA e i mentor di J.P. Morgan e momenti laboratoriali presso il Makerspace Luiss HUB dove verranno prototipate le idee di ogni team.

Abbinare innovazione e competenze dei giovani significa migliorare le possibilità di inserirsi nel mercato del lavoro ma anche di poter includere fasce di ragazzi che corrono il rischio di essere esclusi dal rapido sviluppo della società e dell’economia. Esperienze come la Schools Challenge sono importanti per comprendere da subito la complessità che i giovani devono affrontare.” Commenta Renato Galliano, Direttore Economia Urbana e Lavoro del Comune di Milano

Le idee sviluppate durante la Challenge saranno presentate durante una competizione finale in cui ogni gruppo esporrà i prototipi  e le soluzioni sviluppate di fronte a una giuria di esperti qualificati. Il team vincitore della Schools Challenge parteciperà a un incontro finale presso la sede di Londra di J.P. Morgan per esporre la propria soluzione imprenditoriale assieme ai team vincitori del programma negli altri Paesi aderenti: UK, Francia e Germania.

 

 ***

 

JA Italia

Junior Achievement è la più vasta organizzazione non profit al mondo dedicata all’educazione economico-imprenditoriale nella scuola. In 122 Paesi, la rete di JA riunisce oltre 450.000 volontari d’azienda provenienti da tutti i settori professionali e, con loro, raggiunge più di 10 milioni di studenti al mondo. Dal 2002, in Italia, ha costruito un network di professionisti d’impresa, fondazioni e istituzioni, educatori e insegnanti che, secondo logiche di responsabilità sociale e volontariato, forniscono strumenti e metodi didattici pratici e concreti. Grazie a loro, JA Italia, ogni anno forma oltre 28 mila giovani dai 6 ai 24 anni, valorizzandone le attitudini, insegnando loro come riconoscere le opportunità, affinché il futuro diventi una promessa di speranza e gli studenti di oggi siano protagonisti nel lavoro di domani.

www.jaitalia.org

 

J.P. Morgan

JPMorgan Chase & Co (NYSE: JPM) è leader globale nel settore finanziario e offre servizi e soluzioni alle più importanti aziende, istituzioni e governi in più di 100 Paesi nel mondo. La Banca e la sua Fondazione donano circa 250 milioni all’anno ad organizzazioni non-profit in tutto il mondo e sostengono le attività di volontariato dei propri dipendenti nelle comunità dove la banca opera, mettendo a disposizione le proprie risorse, competenze e presenza globali. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito www.jpmorganchase.com.

 

Mirandola Comunicazione

Daniele Gatti | daniele@mirandola.net | +39 393 8108869

Alessandra Fulgoni | alessandra@mirandola.net | +39 349 412299

www.mirandola.net

 

Junior Achievement Italia

Giada Dionisi | giada.dionisi@jaitalia.org | +39 02 24148402

Enrico Pranovi | enrico.pranovi@jaitalia.org | +39 02 24148404

www.jaitalia.org

 

J.P. Morgan

Stefania Signorelli | stefania.signorelli@jpmorgan.com | +39 3441104504


pubblicato il 17/12/2018

Immagini
Settori

Ambiente e natura, Economia e finanza, Lavoro, Cultura, Pubblica Amministrazione, Maschile, Tecnologia;

iPress s.r.l. | Telefono: +39 0524 57 12 73 | Partita IVA e Codice fiscale: IT02565630346 | email: info@ipresslive.com | website: www.ipresslive.com | PEC: amministrazione@pec.ipresslive.it | Cap. Soc. €10.000,00 i.v. | R.E.A. n. PR 248741 | Cookie & Privacy Policy