ITA  EN

XXVI Meeting Nazionale Guide Ambientali Escursionistiche: lungo la linea Cadorna, ripercorrendo la storia

AIGAE
S.O.S. Graphics srl

Condividi i tuoi feedback

Domenica 21 Ottobre con la stampa nelle fortificazioni della Linea Cadorna a 100 anni dalla Fine della Grande Guerra     

Camerlenghi: “Entreremo nelle fortificazioni della Linea Cadorna. A 100 anni dalla Grande Guerra, Guide da tutta Italia per omaggiare coloro i quali diedero la vita per l’Italia. Un Paese dal grande patrimonio ambientale, sociale e culturale”.

 

XXVI MEETING NAZIONALE DELLE GUIDE AMBIENTALI ESCURSIONISTICHE – VOGOGNA – PARCO NAZIONALE DELLA VAL GRANDE – DAL 17 AL 21 DI OTTOBRE.

 

“Lungo la Linea Cadorna, entreremo nelle fortificazioni volute dal Generale Luigi Cadorna durante la Prima Guerra Mondiale. Il Meeting Nazionale delle Guide Ambientali Escursionistiche, aperto alle 3500 guide da tutta Italia, ed in programma a Vogogna dal 17 al 21 di Ottobre nel Parco Nazionale della Val Grande, renderà omaggio a quei militari, molti erano giovani, che persero la vita per il nostro Paese, per difendere i confini dimostrando grande amore per L’Italia dall’immenso patrimonio ambientale e culturale”. Lo ha annunciato oggi, Filippo Camerlenghi, Presidente Nazionale delle Guide Ambientali Escursionistiche. 

 

“Il 21 Ottobre la stampa potrà essere con noi Guide in escursione per entrare nel sistema di fortificazioni, voluto dal Capo di Stato Maggiore dell’Esercito Italiano, che durante la Prima Guerra Mondiale avevano lo scopo di contrastare un’eventuale invasione nemica proveniente dalla Svizzera. La Linea Cadorna si estendeva dall'Ossola alla Valtellina con un sistema di trincee – ha proseguito Camerlenghi – e postazioni di artiglieria, di cui alcune realizzate in caverne scavate nella roccia, e centinaia di km di strade e mulattiere. Noi vedremo tutto questo durante l’escursione in programma Domenica 21 Ottobre a partire dalle ore 9: 30.
Lungo diversi sentieri del Parco è possibile incontrare fortificazioni, strade, cimeli che ci riportano a quei tempi.

 

Su queste montagne, inoltre, è stata scritta una pagina importante della Resistenza italiana. Nel giugno del 1944 la Val Grande e la Val Pogallo furono teatro di aspri scontri tra le formazioni partigiane e le truppe nazifasciste. A Pogallo una lapide ricorda 17 giovani partigiani, alcuni rimasti ignoti, uccisi il 18 giugno 1944. Nell'alto Verbano le vittime del rastrellamento furono oltre duecento, con battaglie e fucilazioni che culminarono a Fondotoce con l'esecuzione di 43 partigiani catturati in varie località della Val Grande.  
Proprio a Fondotoce (Verbania) sorge la Casa della Resistenza, importante luogo di memoria e aggregazione per non dimenticare gli orrori della II guerra mondiale e di tutte le altre guerre”.

Tutto pronto a Vogogna, in Piemonte nel cuore del Parco Nazionale della Val Grande.

 

A 25 anni dal Parco saremo tutti in quei luoghi. Sarà dedicato alla “Etica nel lavorare in ambiente e con l’ambiente”, il XXVI Meeting Nazionale delle 3500 Guide Ambientali Escursionistiche italiane aderenti all’AIGAE, con ben 24 ore di formazione, workshop, escursioni aperte alla stampa, briefing e convention, quest’anno in programma dal 17 al 21 Ottobre nel Parco Nazionale della Val Grande. Guide da tutta Italia a Vogogna – ha proseguito Camerlenghi – sede del Parco Nazionale della Val Grande, per l’evento più atteso nel campo del Turismo Ambientale. Un Meeting molto atteso ed estremamente importante soprattutto dopo gli ultimi eventi legati all’attualità che hanno riproposto il tema della sicurezza.  Dal 17 al 21 Ottobre una kermesse che rappresenta un importantissimo momento formativo ma anche di confronto tra chi per lavoro accompagna in natura i clienti, garantendone la sicurezza e illustrando le caratteristiche ambientali culturali e etnografiche. Fitto il programma di incontri formativi rivolti alle Guide AIGAE ma non solo, il 20 Ottobre sarà invece il momento politico con un Convegno che, festeggerà i 25 anni del Parco Nazionale della Valgrande e dedicato dunque all’Etica nel lavorare in ambiente e con l’ambiente. Politici, tecnici, esponenti di Governo e del mondo culturale ma anche della Chiesa si confronteranno per affrontare un argomento, quello dell’Etica ambientale, spesso trascurato o sottovalutato.

 

UNA LEGGE PER IL TURISMO AMBIENTALE:

 

“Non si può più attendere. Il turismo sostenibile outdoor è il comparto del Turismo in Italia che continua a segnare progresso. Il nostro territorio, le tradizioni, il paesaggio e i valori della cucina e delle persone sono gli ingredienti che ci permettono di primeggiare come mete turistiche. È importante quindi  - ha concluso Camerlenghi - che anche le figure professionali deputate a lavorare nel settore siano qualificate, formate e aggiornate. A.I.G.A.E. da anni persegue questo obiettivo per le sue guide associate. Una legge Nazionale che ne definisca ulteriormente i contorni, e le mansioni è ormai necessaria non tanto per le Guide stesse la cui professionalità è comunque garantita da formazione e lavoro continuativo, ma per permettere alla filiera del Turismo di avere una figura ulteriormente riconosciuta, garantita, che permetta all’utente di affidarsi al giusto professionista”.

 

 

Per interviste:

 

Filippo Camerlenghi– PRESIDENTE NAZIONALE GUIDE – TEL 335 6083451

 

Davide Galli – Vicepresidente Nazionale AIGAE con delega alla  Comunicazione – Tel 334 6506029 / 388 1059331

 

Nino Martino – Direttore  Tecnico AIGAE – Tel  335 6471440  

 

Giuseppe Ragosta – Addetto Stampa Nazionale AIGAE – tel 392 5967459.

 

 

                                                        PER LA STAMPA

Tutti i colleghi, tutte le testate giornalistiche che vorranno partecipare, potranno inviare i propri dati per accredito stampa all’indirizzo addetto.stampa@aigae.org entro e non oltre le ore 17 di Sabato 20 Ottobre.

 

Giuseppe Ragosta


pubblicato il 09/10/2018

Immagini
Settori

Ambiente, Cultura, Fiere ed Eventi, Formazione, Hobby e tempo libero, Lavoro e Risorse Umane, Lifestyle, Sicurezza, Storia, Turismo;

iPress s.r.l. | Telefono: +39 0524 57 12 73 | Partita IVA e Codice fiscale: IT02565630346 | email: info@ipresslive.com | website: www.ipresslive.com | PEC: amministrazione@pec.ipresslive.it | Cap. Soc. €10.000,00 i.v. | R.E.A. n. PR 248741 | Cookie & Privacy Policy