ITA  EN

Gender Gap e Digital Education. Il caso Girls Who Code

Meet the Media Guru
Evento
Mirandola Comunicazione

Condividi i tuoi feedback

MEET THE MEDIA GURU

 ospita

 RESHMA SAUJANI

Gender Gap e Digital Education.
Il caso Girls Who Code

Martedì 5 giugno 2018 - ore 19.30
Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci

via San Vittore 21, Milano

#meetReshma
 

Ingresso libero previa registrazione da parte del pubblico qui  
e della stampa
qui  

 

                                         

Milano, 24 maggio 2018 – È Reshma Saujani la terza ospite di Meet the Media Guru nel 2018. Avvocato e attivista, è fondatrice di Girls Who Code, organizzazione no‐profit che dal 2012 si occupa di formazione digitale per le ragazze, incoraggiandole a intraprendere corsi di studio STEM (acronimo inglese che sta per Scienze, Tecnologia, Ingegneria e Matematica).

A Meet the Media Guru, Reshma Saujani esplorerà le opportunità che Coding e Digital Education offrono alle giovani donne. L’appuntamento è martedì 5 giugno alle ore 19.30 presso il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo di Vinci (via San Vittore 21 - Milano).

L'evento è realizzato in collaborazione con Editrice Il Castoro, che ha inserito nel proprio catalogo il manuale pratico d’introduzione al linguaggio di programmazione Girls Who Code. Impara il coding e cambia il mondo e una serie di narrativa che mira a far entrare l’universo del coding anche all’interno delle storie per ragazzine. I primi due titoli sono Girls Who Code. Un’amicizia in codice e Una gara da vincere di Stacia Deutsch.

L'obiettivo di Girls Who Code, che attualmente coinvolge circa 90mila giovani donne in tutti gli Stati Uniti, è ridurre il gender gap per raggiungere la parità occupazionale nel settore STEM entro il 2027.

Girls Who Code è nato quasi per caso: nel 2010 Reshma è la prima donna indiano-americana a correre per il Congresso. Durante la campagna elettorale, visita centinaia di scuole e nota una ridotta presenza di bambine ai corsi di computer science e tecnologia. Al contempo decine di genitori le chiedono più corsi di coding e digital education per le proprie figlie. Due anni dopo, Reshma fonda Girls Who Code.

Dopo soli sei anni di lavoro, abbiamo raggiunto un punto critico. Siamo sulla buona strada per raggiungere la parità di genere nel settore tecnologico entro il 2027 - scrive Saujani in una lettera aperta pubblica sul sito di Girls Who Code - Donne e ragazze in tutto il Paese si stanno unendo per correggere squilibri di potere secolari fondati su genere, etnia, preferenze sessuali e altro ancora.  Girls Who Code è orgogliosa di far parte di questo movimento, e ancora più orgogliosa perché le nostre ragazze - tutte con storie, abilità e provenienze diverse - lo stanno guidando”. 

Figli di esuli indiani, Reshma Saujani è nata negli Stati Uniti nel 1972. Laureata all’Università dell’Illinois, si è specializzata alla Kennedy School of Government di Harvard e successivamente alla School of Law di Yale. Reshma ha svolto inoltre il ruolo di Deputy Public Advocate per la città di New York. Il suo nome è stato inserito da Fortune nell’elenco delle 40 leader mondiali sotto i 40 anni.

“Parlare di formazione al Digitale oggi non significa soltanto abilitare competenze, ma soprattutto sviluppare consapevolezza delle opportunità che il digitale dischiude – spiega Maria Grazia Mattei, Direttore di Meet the Media GuruReshma Suajani non è una geek, ma una civil servant. Con Girls Who Code ha ascoltato un bisogno della società e ha offerto una risposta.  Negli USA e in tutto il mondo esiste ancora un divario di genere enorme nel settore tecnologico: nel 1995 le donne che lavoravano nel settore informatico erano il 37% del totale negli Stati Uniti, nel 2017 sono scese al 24%. Una differenza che non ha ragione di esistere. Insegnando a bambine e adolescenti il coding si sviluppano conoscenze che il mondo del lavoro cerca, mentre si potenziano assertività e fiducia nelle donne di domani. Ospitando Reshma a Milano ribadiamo la missione sociale di MEET, il Centro Internazionale per la Cultura Digitale voluto da Meet the Media Guru con Fondazione Cariplo”.

 

***

MEET THE MEDIA GURU nasce a Milano nel 2005 come piattaforma di disseminazione della cultura digitale e dell’innovazione da un’idea di Maria Grazia Mattei. Dopo 13 anni di esplorazioni, MtMG evolve dando vita, con Fondazione Cariplo a MEET, Centro Internazionale per la Cultura Digitale in Italia che inizia le sue attività nel febbraio 2018 in forma virtuale mentre si prepara ad inaugurare la sua sede fisica nell’ex Spazio Oberdan nel centro di Milano.


Per maggiori informazioni:

Mirandola Comunicazione
meet@mirandola.net

Giulia Perfetti  | giulia.perfetti@mirandola.net | +39 3457258786
Marco Ferrario | marco.ferrario@mirandola.net | +39 3207910162
Marisandra Lizzi | marisandra@mirandola.net | +39 3483615042

Meet the Media Guru
Lorenza Delucchi | team@meetthemediaguru.org | +39 3477787817

 


pubblicato il 24/05/2018

Video

Teaser Download HQ

Immagini
Settori

Tecnologia, Femminile, Comunicazione, Cultura, Maschile;

iPress s.r.l. | Telefono: +39 0524 57 12 73 | Partita IVA e Codice fiscale: IT02565630346 | email: info@ipresslive.com | website: www.ipresslive.com | PEC: amministrazione@pec.ipresslive.it | Cap. Soc. €10.000,00 i.v. | R.E.A. n. PR 248741 | Cookie & Privacy Policy