ITA  EN

Milano ospita le finali mondiali del concorso internazionale per le startup a impatto sociale e ambientale.

Università Cattolica del Sacro Cuore
Mirandola Comunicazione

Condividi i tuoi feedback

Milano ospita le finali mondiali del concorso internazionale per le
startup a impatto sociale e ambientale

Un montepremi di 80 mila dollari per sviluppare le migliori idee di business di giovani imprenditori.
Due i team italiani in gara.


Milano, 28 marzo 2018 - Sono 19 le idee di impresa a impatto sociale e ambientale che si contenderanno il montepremi messo in palio alle finali globali dalla Global Social Venture Competition, il primo concorso internazionale ideato e promosso dalla Haas School of Business dell’Università di Berkeley California, che si terranno a Milano dall’11 al 13 aprile organizzate da ALTIS Università Cattolica.

Selezionate da prestigiose business school a livello mondiale tra 550 proposte raccolte, le finaliste provengono da Corea del Sud, Filippine, Francia, Hong Kong, India, Italia, Libano, Senegal, Svezia, Uganda, USA, Thailandia, Turchia e propongono soluzioni innovative per rispondere a problemi sociali e ambientali oggi particolarmente sentiti quali il riutilizzo degli scarti, la prevenzione sanitaria, l’inclusione sociale e l’utilizzo di nuove tecnologie per soddisfare bisogni sociali. 

Le due finaliste italiane, selezionate tra le 65 idee di business raccolte quest’anno da ALTIS per l’Italian Round, sono Helperbit - una piattaforma che utilizza il potenziale analitico del GIS e la tecnologia blockchain per permettere di effettuare donazioni “peer-to-peer” in crypto valuta, riducendo intermediari, tracciando i flussi economici e monitorando il loro utilizzo per garantire trasparenza e efficacia negli aiuti - e mEryLo’ - un dispositivo innovativo, compatto e facile da usare, che usa i globuli rossi come vettori dei farmaci chemioterapici (μEryLō – μicro Erythrocyte Lōading) per rendere la terapia più efficace e tollerabile per i pazienti.

A valutare i team, una giuria internazionale di personalità dell’ecosistema startup, business angel, social venture capitalist, imprenditori, manager di incubatori, acceleratori, accademici, quali Julia W. Sze, Impact Investment Strategy Advisor di Arabella Advisors, Jeremy Nicholls, CEO di Social Value International e Social Value UK, Luciano Balbo, Fondatore di Oltreventure, e Bill Barber, Consulente di innovazione presso Intesa Sanpaolo e Presidente e co-fondatore di INcube srl.

«Oltre a offrire una concreta opportunità a aspiranti o neo impact entrepreneur di sviluppare le loro idee di impresa, grazie ai premi messi in palio e alla possibilità di incontrare potenziali partner e investitori, le finali mondiali rappresentano un’importante occasione di dibattito e confronto sulle potenzialità di un settore in forte crescita e che trova sempre più terreno fertile soprattutto tra i giovani» spiega Andrea Mezzadri, Project Manager della GSVC Italy.

«Siamo entusiasti che la diciannovesima edizione delle finali mondiali della GSVC sia ospitata dal nostro partner ALTIS Università Cattolica, a Milano. Quest’anno, oltre 550 nuove idee di social venture provenienti dai nostri 16 partner in Asia, Africa, Europa e America hanno gareggiato per i primi posti delle finali mondiali. Siamo molto curiosi di conoscere le loro soluzioni di business per affrontare le sfide sociali di oggi», ha affermato Jill Erbland, GSVC Program Director della Haas School of Business, University of California Berkeley.

Nelle giornate del 12 e 13 aprile, le finali mondiali apriranno le porte al pubblico. Si comincia il 12 aprile, con la tavola rotonda “Promuovere ecosistemi a misura di startup”, ospitata da Regione Lombardia, main partner dell’iniziativa, presso l’Auditorium Gaber, Palazzo Pirelli.
Esponenti dell’ecosistema startup, investitori e pubblica amministrazione si confronteranno per trovare soluzioni innovative ed efficaci a favore della nascita e dello sviluppo di nuove imprese.
Interverranno: Cristina Tajani, Assessore alle Politiche del lavoro del Comune di Milano; Massimiano Tellini, Head of Circular Economy project del Gruppo Intesa Sanpaolo; Julia W. Sze, Impact Investment Strategy Advisor di Arabella Advisors; Matteo Pedrini, Professore di Corporate Strategy dell’Università Cattolica e Vicedirettore ALTIS; Alessandro Bruni, Business Innovation Specialist di Naima; Duncan Onyango, East Africa Director di Acumen Fund. Aprirà i lavori il nuovo assessore alle Attività produttive di Regione Lombardia. Modererà la tavola rotonda Jennifer Walske, Social Impact Fellow, Haas School of Business della University of California Berkeley. 

«Con questo evento, che apre le attività della partnership con Università Cattolica ALTIS e la GSVC, desideriamo comunicare l’impegno di Regione Lombardia per stimolare l’innovazione e fare di Milano e della Lombardia un ambiente favorevole alla nascita e allo sviluppo di nuove imprese a impatto sociale» afferma il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana.

La mattinata del 13 aprile sarà dedicata ai pitch e alla mostra nei chiostri dell’Università Cattolica (Largo Gemelli) dove i team in gara presenteranno le loro idee di impresa e racconteranno la loro storia. Il pomeriggio, che culminerà con la premiazione delle idee vincitrici di questa edizione della GSVC, vedrà i keynote speech di Massimiliano Magrini, Founder and Managing partner di United Ventures – che darà uno spaccato del mondo dei venture capitalist italiani - e di Matteo Alessi, Membro del Consiglio di Amministrazione e COO Europe and North America dell’omonima famiglia imprenditoriale - che parlerà della sua esperienza di imprenditore e della integrazione della creazione di valore condiviso nelle scelte strategiche -, moderati dal professor Mario Molteni, CEO della Fondazione E4Impact, che da anni forma impact entrepreneur nell’Africa sub-sahariana.

Oltre a Regione Lombardia, sostiene la manifestazione Intesa Sanpaolo, partner storico della GSVC Italy, insieme a Impact Hub Milano, Prospera e Réseau Entreprendre Lombardia, che confermano anche in questa occasione il loro impegno a favore dell’imprenditorialità giovanile responsabile.

“Sarà un’occasione interessante per conoscere le idee di giovani brillanti che hanno elaborato progetti innovativi con alta possibilità di successo nell’economia globale”, afferma Vito Moramarco, Direttore di ALTIS.

Segue breve descrizione delle finaliste.

Si prega di registrarsi per l’accredito stampa:  http://bit.ly/GSVC-accredito-stampa

Scarica il programma (http://altis.unicatt.it/altis-4500.htm)

ALTIS, Alta Scuola Impresa e Società dell’Università Cattolica del Sacro Cuore è organizzatore dell’Italian Round della Global Social Venture Competition (GSVC) dal 2008. Giunto ormai alla diciannovesima edizione, la GSVC è un concorso internazionale, ideato e promosso dalla HAAS School of Business, UC Berkeley, per creare una sinergia tra mondo accademico, imprenditoriale e finanziario al fine di favorire la nascita e lo sviluppo di imprese in cui sostenibilità economica e impatto sociale e/o ambientale siano integrati nella strategia aziendale, in una prospettiva d’azione win-win.
Quest’anno, per la prima volta dalla sua nascita, le Global Finals della GSVC si terranno in Europa a Milano. 19 team si contenderanno un monte premi di US$ 80.000 (1°: 40.000, 2°: 25.000, 3°: 10.000) cui si aggiungono il Priya Haji Award Mediapartner ($2.500), il Quick Pitch Award ($1.000) e il People's Choice Award ($1.500). Sono 550 da oltre 60 Paesi le idee di business che, attraverso le selezioni in corso dei Round locali, concorrono all’assegnazione della vincita mondiale.

CONTATTI

Eleonora Carcascio                
ALTIS Università Cattolica
Cell. +39 338 1686078
press@gsvc.it
Silvia Persi
ALTIS Università Cattolica
02 7234.8371
silvia.persi@unicatt.it

ALTIS Università Cattolica

INTESA SANPAOLO

Media Relations
Corporate & Investment Banking e International
Media
Direzione Relazioni Esterne
Tel. +39 02 87967504
nicola.capodanno@intesasanpaolo.com

 

BUSINESS IDEA FINALISTE

SANITÀ / HEALTHCARE

Abal Therapeutics
USA

Abal Therapeutics ha prodotto un software e un application per tablet che danno supporto terapeutico a bambini autistici e, allo stesso tempo, aiutano i terapisti e chi si occupa dei bambini a gestire la terapia da remoto. Mentre utilizzano i propri tablet per attività ricreative, ai giovani pazienti viene richiesto di completare esercizi basati sull’analisi comportamentale (Applied Behaviour Analysis – ABA) prima di poter proseguire con l’attività in cui erano impegnati.
L’application incentiva i pazienti a completare gli esercizi, invia automaticamente dati sui progressi fatti e le capacità acquisite dal paziente al terapista, così che possa modificare da remoto gli esercizi e permettere al paziente di continuare la terapia da casa. L’application permette infine a chi si occupa dei pazienti di caricare i rapporti comportamentali, accedere alle indicazioni terapeutiche assegnate dai terapisti e bloccare i tablet da remoto così che i bambini sappiano quando si conclude il momento di gioco.
https://www.abaltherapeutics.com/ 



Heartstrings
Svezia

Heartstrings è un prodotto high-tech non invasivo per lo screening e la diagnosi precoce delle malattie cardio-vascolari e potenziali infarti. Heartstrings si utilizza mettendolo sul petto all’altezza del cuore. È stato già testato su oltre 500 pazienti. Le menti dietro a questo dispositivo innovativo sono quelli di due giovani fratelli iraniani, Allen e Max Mohammadi, migrati in Svezia per studiare.
http://hippogriff.se/  



NeMo
USA

NeMo offre un dispositivo a basso costo, scalabile e indossabile che permette alle madri e alle famiglie che vivono nelle aree rurali di monitorare anche a casa in modo continuativo e accurato i segni vitali dei neonati. NeMo mette a disposizione anche degli smartphone pre-programmati che aiutano le madri a identificare e valutare segni di pericolo. Il progetto pilota è stato condotto in Mediapartner Uganda dove le madri sono state preparate ad utilizzare il dispositivo grazie alla collaborazione dei comitati sanitari dei villaggi (Village Health Teams – VHT).
https://www.mnh.musph.ac.ug/neonatal-monitoring-empowering-mothers-to-identify-danger-signs/



Nemo Care Wellness
India

NemoCare ha sviluppato uno strumento diagnostico intergrato, indossabile dai neonati, che monitora continuamente i necessari parametri vitali utilizzati per rivelare segni di apnea e ipotermia. Si connette via wi-fi a una piattaforma che permette a chi si occupa dei neonati – sia in ospedale che a casa – di monitorare ed essere allertati in tempo reale se il sistema rileva segnali di pericolo e intervenire tempestivamente. NemoCare offre una piattaforma che raccoglie e gestisce i dati rilevanti che sono poi fondamentali per il dottore. È uno strumento portatile e economico che non richiede alcuna preparazione specifica, il che lo rende una soluzione ottimale per chiunque si occupi dei bambini, dalle infermiere alle madri stesse.
http://www.nemocare.in/


mEryLo'
Italia

mEryLo’ sta sviluppando un dispositivo microfluidico compatto che permette di incorporare i farmaci antitumorali nei globuli rossi del paziente in modo veloce, facile ed efficace, preservandone allo stesso tempo l’integrità della membrana. L’uso dei globuli come portatori del cocktail di farmaci specifico per ogni paziente prolunga la presenza all’interno del corpo dell’agente terapeutico permettendo così una minore frequenza della terapia e riducendo gli effetti secondari dovuti a possibili sovradosaggi. Il dispositivo che le ricercatrici del team stanno sviluppando perché possa lavorare con il sangue del paziente nel suo insieme è estremamente facile da usare. Grazie ad una innovativa cartuccia di caricamento mono-uso, il dispositivo si interfaccia direttamente con il sistema circolatorio del paziente e può essere utilizzato nella procedura clinica standard della chemioterapia. Con mEryLo’, i pazienti ricevono lo stesso trattamento farmaceutico in una versione più tollerabile. La prima applicazione del dispositivo si rivolge ai pazienti affetti da leucemia, la forma di cancro più diffusa tra bambini e adolescenti.
http://www.merylo.it/


SVILUPPO / COMMUNITY DEVELOPMENT
Vedi anche: Konexio

Acarí
USA

Acarí ha cambiato la percezione del pesce gatto in Messico dove questa specie è nota con il nome pesce diavolo perché molto vorace di alghe quindi invasiva e dannosa per la sopravvivenza delle altre specie. Il pesce gatto che normalmente viene gettato via dai pescatori locali è invece molto gustoso e molto nutriente. Acarí ha quindi sviluppato un sistema in franchising con il quale ha formato i pescatori locali e ha fornito loro la necessaria attrezzatura per lavorare il pesce e trasformarlo in filetti che vengono poi impacchettati e venduti, creando così per tutti loro una nuova Mediapartner fonte di lavoro e di guadagno. Il team di Acarí, desideroso di offrire una fonte di nutrimento ai
migranti del Centro America, ha cominciato a condurre degli esperimenti che hanno portato alla produzione di uno snack a base di pesce in due gusti. Il lancio ufficiale dello snack brand El Diablito avverrà ad aprile o maggio 2018.
https://www.acarifish.com/new-index/


LAND TITLE SOLUTIONS (LTS)
Filippine

Land Title Solutions vuole offrire un servizio di assistenza in ambito immobiliare per risolvere i problemi presenti nel sistema delle proprietà terriere delle Filippine. Questa impresa vuole aiutare in particolare i proprietari terrieri che avendo piccoli appezzamenti di terra sono spesso marginalizzati e sottovalutati. Il servizio offrirà una consulenza integrale ai proprietari terrieri per prepararli sul processo che permetterà loro di verificare l’autenticità della proprietà e il fatto che non sia sottoposta a vincoli o soggetta a possibili rivendicazioni di tipo legale. L’impresa è ancora ad uno stadio iniziale.


Musana Carts
Uganda

Musana ha ideato e sviluppato carretti alimentati a pannelli solari per i venditori ambulanti africani, in particolare di cibo da strada. Questi carretti permettono ai piccoli imprenditori di sviluppare il loro business garantendo migliori condizioni igienico-sanitarie per la conservazione di alimenti e bevande e la preparazione di cibo da strada. I carretti, modulabili sulle esigenze dei singoli venditori, sono dotati di una postazione di lavoro che può avere dei fornelli, prese elettriche e un pensile che si possa chiudere a chiave e che può eventualmente contenere un piccolo frigorifero. I Musana carts generano un impatto sociale, economico e ambientale. Oltre a migliorare le condizioni igienico-sanitarie e di sicurezza sia per i venditori che per i clienti, e a ridurre l’impatto
ambientale grazie all’uso dei fornelli al posto delle stufe a carbone altamente nquinanti, i carretti offrirono altresì una forma di impiego e una fonte di reddito legale.
http://musanacarts.com/


FORMAZIONE / EDUCATION

Vedi anche: Abal Therapeutics


CREATORS LAB
Corea del Sud

Creators Lab sviluppa prodotti ludico-educativi per bambini in età prescolare. Tra questi ha inventato “COWTOY”, un kit da gioco che contiene pasta modellabile commestibile perché prodotta al 100% con latte con lo scopo di garantire la sicurezza di bambini in una fascia di età in cui si tende a portare tutto alla bocca.
http://creatorslab.co.kr/  



Konexio
Francia

Konexio offre programmi di alfabetizzazione e formazione digitale destinati in particolare ai rifugiati che vivono in Francia. Attraverso un programma di formazione incentrato su comunicazione digitale e programmazione, e grazie al programma di apprendistato, la non profit parigina offre ai partecipanti la concreta opportunità di accrescere competenze, ampliare le proprie prospettive professionali e avere un primo approccio con il mondo del lavoro, favorendo così una migliore integrazione socio-economica dei rifugiati all’interno della comunità.
http://konexio.eu/ 


Ecoles au Sénégal
Senegal

Ecoles au Sénégal che ha sviluppato una piattaforma web dove mette a disposizione lezioni video registrate con insegnanti tra i più noti nel paese con l’obiettivo di offrire agli studenti delle scuole secondarie un’opportunità per perfezionare la loro preparazione scolastica. La piattaforma ad oggi registra oltre 50 mila visite al mese.
https://www.ecolesausenegal.com/ 


Önemsiyoruz

Turchia

Önemsiyoruz è una iniziativa sociale i cui 20 volontari inventano e realizzano giochi per bambini in età prescolare che crescono in situazioni di difficoltà. L’obiettivo principale è di sviluppare prodotti che possano favorire nei bambini la consapevolezza di se stessi e le interazioni con l’ambiente circostante. Önemsiyoruz sviluppa anche i manuali che permettono agli adulti di imparare a interagire con questi prodotti e con bambini a rischio.
www.onemsiyoruz.org 


Street Smarts VR
USA

Street Smarts VR (SSVR) ha creato programmi di training realizzati con la realtà virtuale che simulano le situazioni più difficili da gestire per gli officiali di polizia così da migliorare la loro capacità decisionale e ridurre i casi di violenza sui cittadini. I prodotti SSVR possono essere utilizzati anche in casa così da massimizzare le opportunità di training. Ideato da un ex membro dei marine e da una centralinista del numero di emergenza, SSVR è un prototipo attualmente testato da dipartimenti di polizia vicini a New York e Philadelphia. Ad oggi sono stati creati 12 possibili scenari virtuali ed è stato sviluppato un processo di produzione di contenuti ripetibile e scalabile.
https://www.streetsmartsvr.com/ 


Thinkerbell Labs (Project Mudra)
India

Grazie a un dispositivo audiotattile, Thinkerbell Labs ha l’obiettivo di facilitare per i non vedenti l'apprendimento – autodidatta e in classe – e l’uso del codice Braille. Funziona su un single-board computer – piccolo e poco costoso – e consiste di componenti hardware come uno schermo Braille, una tavoletta Braille e una tastiera Perkin Style Braille riuniti tutti in un solo dispositivo. La combinazione di tutti questi elementi permetterà agli studenti non vedenti di imparare a leggere e a scrivere, sia a mano che al computer.
https://www.projectmudra.com/ 


AMBIENTE / ENVIRONMENT

Vedi anche: Musana Cart, Acarí

FRESH SHRIMP FARM
Thailandia

Fresh Shrimp Farm ha ideato e sviluppato un sistema innovativo di trattamento e depurazione delle acque che rimuove il fango e migliora la qualità dell’acqua negli allevamenti di gamberetti.


SOLIDARIETÀ / SOLIDARITY

Vedi anche: Acarí


FabricAID
Libano

FabricAID ha ideato un sistema di raccolta, riciclo e redistribuzione di abiti usati a comunità marginalizzate. FabricAID raccoglie abiti di seconda mano da scuole, università e imprese e comprandoli da ONG. I vestiti vengono quindi classificati, ordinati e puliti per essere venduti a prezzi irrisori in negozi di seconda mano, mercati e negozi creati da FabricAID attraverso il programma di social franchising. Gli abiti in cattivo stato vengono riciclati per produrre, ad esempio, l’interno dei materassi. FabricAID riduce l’impatto ambientale dei rifiuti tessili e genera impatto sociale creando posti di lavoro e garantendo un aiuto concreto ai giovani e alle comunità in difficoltà.
https://www.fabricaid.me/ 


Helperbit
Italy

Helperbit ha sviluppato una piattaforma che utilizza il potenziale analitico del GIS e la tecnologia blockchain permettendo di effettuare donazioni “peer-to-peer” (P2P) in crypto valuta, riducendo gli intermediari, tracciando i flussi economici e monitorando il loro utilizzo, quindi garantendo trasparenza e efficacia negli aiuti, in particolare in situazioni di emergenza per calamità e disastri naturali. Helperbit inoltre cambia il tradizionale modello di assicurazione sulla casa nell’eventualità di disastri naturali grazie ad un servizio attivato dal blockchain che permette di personalizzare il
premio, consentendo anche forme di microassicurazione, offrendo rimborsi in tempi brevi, equi e trasparenti.
https://app.helperbit.com/ 



HEYCOINS
Hong Kong

HEYCOINS ha ideato e realizzato un chiosco raccoglitore di monete che trasforma l’importo versato in valuta digitale che può essere poi utilizzata per ricaricare tessere per il trasporto urbano, come anche per acquistare coupon o fare donazioni.
http://heycoins.com/ 


Reflect
Turchia

Reflect è un brand di abbigliamento attivista che vuole trasformare la moda in un mezzo per il cambiamento sociale attraverso la creazione di design sostenibile e collaborativo.
https://www.reflect.is 


pubblicato il 06/04/2018

Immagini
Settori

Economia e finanza, Cibo e alimentazione, Medicina, Maschile, Tecnologia;

iPress s.r.l. | Telefono: +39 0524 57 12 73 | Partita IVA e Codice fiscale: IT02565630346 | email: info@ipresslive.com | website: www.ipresslive.com | PEC: amministrazione@pec.ipresslive.it | Cap. Soc. €10.000,00 i.v. | REA: MI-2038021 | Cookie & Privacy Policy