ITA  EN

Educazione ambientale

AIGAE
S.O.S. Graphics srl

Condividi i tuoi feedback

COMUNICATO STAMPA

 

Sarà l’aquilano a ospitare il XXV Congresso Nazionale delle Guide Ambientali Escursionistiche Italiane

 

Camerlenghi: “Educazione Ambientale non è più un tabù. In Abruzzo la presentazione del Progetto Nazionale Scuole Italia per la divulgazione della prevenzione da dissesto idrogeologico e rischio sismico”.

 

Rossi: “In Abruzzo mostreremo come fare Educazione Ambientale con materiale riciclato”.

 

 

Dal 25 al 29 Ottobre la XXV Convention Nazionale delle Guide Ambientali Escursionistiche. Con la stampa vedremo l’Orso Bruno Marsicano. Escursioni nella Marsica, nei borghi, al Lago Vivo. Workshop ed escursioni anche notturne. Un grande evento targato AIGAE.

 

Con conferenza stampa di Vienna Cammarota, la Guida di 68 anni che sta riscrivendo la storia 231 anni dopo Goethe. Prima donna al mondo a fare a piedi il viaggio compiuto dallo scrittore tedesco. Vienna arriverà in Abruzzo a piedi, sbucando dalle montagne. Sarà accolta dalle guide provenienti da 20 regioni.

 

Il 28 Ottobre – Ore 9 e 30 – Congresso Nazionale aperto al pubblico con Rossella Muroni, Presidente Nazionale Legambiente, Gilberto Pambianchi, Presidente Geomorfologi Italiani, Tracey GAGE – Executive Director IGA Interpretive Guides Association (Canada) a John VEVERKA – della Columbus University e dell’Heritage Interpretation International Group (USA), a Amy LETHBRIDGE – Presidente NAI National Association for Interpretation, USA – Executive Director Community Nature Connection, Los Angeles, USA.

 

“L’Educazione Ambientale nelle scuole non è più un tabù. Siamo pronti con il Progetto Scuole Italia, in grado di unire tutti gli edifici scolastici ricadenti nei territori dei Parchi Nazionali e Regionali per fare prevenzione nel campo del dissesto idrogeologico e rischio sismico. Il 28 Ottobre, lo presenteremo pubblicamente alla stampa con una conferenza alla quale prenderanno parte i Presidenti dei Parchi Italiani e lo faremo in Abruzzo, a Civitella Alfedena, in provincia de L’Aquila, nel corso della giornata principale della XXV Convention Nazionale delle Guide, in programma il 28 Ottobre”. Lo ha annunciato oggi, Filippo Camerlenghi, Vice Presidente Nazionale delle Guide Ambientali Escursionistiche Italiane.

 

“Le Guide Ambientali Escursionistiche potranno andare nelle scuole per fare educazione ambientale. Il dissesto del territorio è sicuramente il “nuovo tema e la nuova emergenza” non tanto per gli amministratori dei Parchi che giornalmente si confrontano con esso - ha proseguito Camerlenghi - ma per la società civile. In Italia, solo negli ultimi 15 mesi abbiamo avuto più di 300 morti tra terremoti ed alluvioni. Spesso il cittadino non sa come comportarsi in caso di emergenze, ma soprattutto non conosce il suo territorio. Le Guide fanno già Educazione Ambientale durante le loro escursioni e sono già Sentinelle del Territorio. Siamo in ogni angolo, su ogni versante, lungo tutti i fiumi, laghi e coste perché si tratta di posti che vediamo, monitoriamo e raccontiamo tutti i giorni. La Guida Ambientale Escursionistica osserva tutte le trasformazioni e le evoluzioni di un territorio. Possiamo subito segnalare una criticità, al fine di consentire un intervento immediato, come ostruzione di percorsi fluviali, scomparsa o ricomparsa di sorgenti, il cambiamento del territorio. Siamo pronti per partire con il Progetto Scuole Italia e lo presenteremo ai Parchi ed alla stampa il 28 Ottobre”. Le Guide Ambientali Escursionistiche, rafforzano il loro ruolo di leadership nell’Educazione Ambientale nelle aule delle scuole italiane.

Cosa fare durante il tempo libero? Cosa è la mobilità dolce? Perché è importante il turismo lento? Come comportarsi quando ci sono temporali, soprattutto in ambienti naturali? Come fare divulgazione ambientale al chiuso anche con materiali poveri, da riciclo?

 

“Presenteremo il Vademecum dell’Educatore Ambientale – ha dichiarato Flora Rossi, guida AIGAE dal 2002, esperta in Educazione Ambientale – in ben 18 punti. L’Educazione Ambientale è, innanzitutto, una presa di coscienza emotiva e intellettuale sul pianeta e sulle dinamiche che lo contraddistinguono, orientata verso la sostenibilità, il rispetto e l’amore della conoscenza.

Non per nulla, un settore parallelo a quello ambientale è l’Educazione alla Legalità, che negli ultimi anni si va diffondendo come forma di educazione per creare cittadini consapevoli, attivi e partecipi della cosa pubblica. Durante la XXV Convention Nazionale delle Guide presenteremo il Vademecum dell’Educatore Ambientale. Divulgheremo idee ed esperienze per attività di Educazione Ambientale al chiuso, con poco spazio, pochi materiali o con i soli materiali poveri e di riciclo. Spunti alternativi per attività con le Scuole, ma anche per gruppi vari, come adulti, adulti-anziani, persone con disabilità, in caso di maltempo, in caso di limiti fisici dei partecipanti, in caso di mezzi di trasporto non disponibili. Come essere Educatore Ambientale anche senza andare in natura”.

 

Tutto il mondo di AIGAE si racconterà dal 25 al 29 Ottobre. Convention Nazionale aperta alle 3500 guide di 20 regioni con 60 relatori, 25 workshop e spettacolari escursioni aperte alla stampa.

 

Il 25 – 26 – 27 di Ottobre le Guide Italiane daranno vita a grandi eventi in contemporanea.

Se siamo in ambienti naturali, in condizioni meteorologiche avverse e senza internet? Le risposte arriveranno nella conferenza di Gianfranco Spensieri, Mario Setaro e Paolo Pasquale, esperti di Meteoinmolise. Cosa fare se si dovesse essere in ambienti naturali, colti da un infarto o in situazioni estreme? Daniele Berardi, Guida che ha partecipato alla notte di Rigopiano, simulerà situazioni di grave difficoltà e darà risposte sul campo, mostrando praticamente gli atteggiamenti da assumere per un primo intervento. Tali atteggiamenti verranno simulati su persone vere. Perché è importante assicurarsi quando si partecipa a un’escursione in natura? Lo spiegherà Francesco Matano di Praesidium Assicurazioni. Libero Middei, naturalista, guida specializzata in riprese e fotografia naturalistica, descriverà tutte le tecniche in grado di non creare impatto sull’ambiente ma allo stesso tempo di garantire un ottimo servizio fotografico in natura. Marco Zicconi, Web Specialist, ci parlerà di Comunicazione & turismo 4.0 in grado di mirare allo sviluppo degli skill di comunicazione e marketing necessari, al giorno d’oggi a chiunque decida di intraprendere una piccola e media impresa turistica territoriale eco-sostenibile. Zicconi presenterà contenuti innovativi. Il Reparto Carabinieri Bio Diversità di Castel Di Sangro, racconterà le tecniche di Progettazione del percorso di Interpretazione del patrimonio di una riserva molto importante: Feudo Intramonti e Colle di Licco. Come raccontare la riserva attraverso l’esperienza reale di persone che, in passato, ci hanno abitato. Non mancheranno il Lupo e l’Orso. Roberta Latini, zoologa del Servizio Scientifico del Parco Nazionale dell’Abruzzo, Lazio, Molise. Venerdì 27 Ottobre escursione nei luoghi del Lupo e dell’Orso.

 

Con Roberta Latini, zoologa del Servizio Scientifico del Parco Nazionale dell’Abruzzo, impareremo a conoscere e riconoscere tracce e segni di presenza dell'Orso bruno marsicano e del Lupo appenninico, animali simbolo del Parco. Con una lezione frontale in aula e un’escursione sul campo scopriremo quanto si può scoprire sulla loro biologia ed etologia anche senza un avvistamento diretto. Laura Rubini, commercialista, Membro del Collegio Revisore dei Conti AIGAE, ci parlerà invece della Riforma del Terzo Settore.

 

Andremo alla scoperta delle Foreste, dal BOSCO SACRO ALL’ORSO e lo faremo con Cinzia Sulli, Responsabile del Servizio Scientifico del Parco Nazionale dell’Abruzzo, Lazio, Molise. Poi escursione notturna il 27 Ottobre, per ascoltare i Gufi, nel cuore dello scenario meraviglioso del Parco Nazionale. Con il massimo esperto italiano di strigiformi Marco Mastrorilli, guida ambientale escursionistica e autore del libro “Sulle tracce dei gufi” edito da AIGAE stessa, in escursione notturna proveremo la tecnica del playback.

 

 

Le donne che a piedi scalzi attraversavano i campi abruzzesi nel ‘900 fino al Secondo Dopoguerra.

 

Ci sarà anche il Teatro alla XXV Convention Nazionale delle Guide Ambientali Escursionistiche AIGAE.

Un evento nell’evento con Teatro in Serata: MAJA, STORIE DI DONNE DALLA MAJELLA AL GRAN SASSO.

Un piccolo grande racconto ricostruito attraverso la vita delle donne che hanno attraversato ogni giorno, a piedi, scalze, cantando, faticando, i campi del '900. Maja, è interamente dedicato al lavoro femminile, ai matrimoni, alla condizione della donna in Abruzzo nel '900 fino agli anni del secondo Dopoguerra. Il tutto inframmezzato da canti popolari femminili, leggende fiabesche legate alle montagne. Questo avverrà alle ore 21 di Venerdì 27 Ottobre, presso il Centro Polivalente di Civitella Alfedena.

 

L’Orso Marsicano – il borgo di Civitella – Lago Vivo. Domenica 29 Ottobre dalle ore 13

Sono tre le grandi Escursioni Conclusive in programma Domenica 29 Ottobre. Una grande opportunità per raccontare il Parco Nazionale dell’Abruzzo nato 95 anni fa. Alle ore 13, la stampa potrà partire con le Guide da Civitella Alfedena e raggiungere il Lago Vivo. Vedremo l’effigie della Madonna delle Grazie a protezione dei viandanti. Si scenderà nella splendida conca in cui è incastonato il Lago Vivo, dominato dalle cime, dello Iamiccio, del Tartaro, dell'Altare e del Petroso, che con i suoi 2249 m rappresenta la vetta più alta del Parco. Il nome "vivo" deriva dal fatto che il lago cambia continuamente le proprie dimensioni in base alle stagioni. Nel tardo autunno le sue rive sono frequentate dai cervi che si affrontano nella stagione degli amori. In contemporanea, negli stessi minuti altra escursione spettacolare che partirà da Civitella Alfedena, borgo che sorge sulle rovine di un antico abitato di epoca romana. Da qui, tra le viuzze bianco-calcaree del paese, ci sposteremo su un tratto di sentiero che corrisponde all'antico tratturo Pescasseroli-Candela, segno della passata attività dell'uomo e della pratica della transumanza. Faremo una breve sosta a Colle Jajacque, da dove sarà possibile ammirare sorgenti e la grande valle fiancheggiata dai monti Amaro e Marsicano. Continueremo in direzione della Camosciara, camminando a mezza costa su fondo argilloso ma certo. Attraversate macchie di faggi e conifere, scenderemo verso il piazzale della camosciara, camminando su un antico ponticello da cui si possono ancora scorgere le trote fario, in antichità sempre pescate e mangiate sul posto.

 

In contemporanea anche l’Escursione Interpretativa del paesaggio di Civitella Alfedena. Saremo nel cuore della Marsica. Civitella Alfedena sorge in mezzo al gruppo montuoso dei Monti Marsicani, ai piedi di Monte Sterpi d'Alto (1.966 m). Il principale corso d'acqua della zona è costituito dal fiume Sangro che nel territorio comunale di Civitella Alfedena riceve uno dei suoi primi affluenti: lo Scerto. Civitella, tutta fatta di vicoletti, pochi abitanti, paesaggi meravigliosi, ha origine medioevale. Domenica 29 Ottobre tutte le escursioni partiranno alle ore 13.

 

 

Sabato 28 Ottobre – dalle ore 9 e 30 il Congresso Nazionale delle Guide che quest’anno avrà come tema l’Interpretazione Ambientale – Paesaggio Italiano- Uno Sguardo verso il Futuro. Tanti gli ospiti internazionali da Tracey GAGE – Executive Director IGA Interpretive Guides Association (Canada) a John VEVERKA – della Columbus University e dell’Heritage Interpretation International Group (USA), a Amy LETHBRIDGE – Presidente NAI National Association for Interpretation, USA – Executive Director Community Nature Connection, Los Angeles, USA, Gilberto Pambianchi dell’Università di Camerino, Presidente Nazionale dei Geomorfologi Italiani, Rossella Muroni, Presidente Nazionale Legambiente, Fabio Renzi, Presidente della Fondazione Symbola, Giampiero Sammuri, Presidente della Federparchi, invitati sottosegretari, rappresentanti del Governo. I lavori saranno aperti dal Presidente Nazionale AIGAE, Stefano Spinetti, dal sindaco di Civitella Alfedena, Giancarlo Massimi.

 

 

L’Abruzzo sarà il grande protagonista della XXV Convention Nazionale delle Guide Ambientali Escursionistiche. La sede principale sarà Civitella Alfedena, ma tutto l’aquilano sarà coinvolto dai numerosi eventi come conferenze, escursioni, briefing stampa e tour. Con le Guide Aigae e i Guardaparco, la stampa avrà la grande opportunità di entrare negli habitat dell’Orso.

 

Le guide arriveranno a piedi e in bicicletta da tutta Italia come ad esempio dalla Riviera Romagnola, mentre altre percorreranno a piedi centinaia di chilometri.

 

In programma anche la conferenza stampa di Vienna Cammarota, la Guida Ambientale Escursionistica che all’età di 68 anni sta ripercorrendo a piedi l’intero viaggio fatto da Wolfgang Goethe nel 1786. Vienna arriverà a piedi da Karlovy Vary, Repubblica Ceca.

 

 

Per Interviste:

Giuseppe Ragosta – Addetto Stampa Nazionale AIGAE – Tel 392 5967459


pubblicato il 19/10/2017

Immagini
Settori

Ambiente e natura, Cultura, Lavoro, Turismo;

iPress s.r.l. | Telefono: +39 0524 57 12 73 | Partita IVA e Codice fiscale: IT02565630346 | email: info@ipresslive.com | website: www.ipresslive.com | PEC: amministrazione@pec.ipresslive.it | Cap. Soc. €10.000,00 i.v. | R.E.A. n. PR 248741 | Cookie & Privacy Policy