ITA  EN

GIORNATE NAZIONALI GUIDE AMBIENTALI ESCURSIONISTICHE: IL RILANCIO DEL LAZIO

AIGAE
S.O.S. Graphics srl

Condividi i tuoi feedback

 

AIGAE ANNUNCIA CHE LA GIORNATA NAZIONALE DELLE GUIDE AVRÀ IL MAGGIOR NUMERO DI EVENTI PROPRIO NELLE REGIONI COLPITE DAL TERREMOTO – Dal 2 al 5 Giugno

 

Orazi – AIGAE Lazio: “Nel Lazio più di 20 eventi. Vedremo la Piramide Etrusca, saremo nella Valle Archeologica più importante della regione. Scenderemo nel letto di un fiume che non c’è più. Saremo sulla spiaggia e foresta del Circeo anche per passeggiate sensoriali. Terremo il Family Treck nella Valle dei Santi. Entreremo nelle Grotte di Collepardo. Ammireremo un’incredibile opera idraulica etrusca alle porte di Roma, ma visiteremo il Museo del Fiore. Con gli speleologi scenderemo nelle Grotte di Bellegra per vedere la Sala Duomo. A Roma città grande traversata del Parco di Monte Mario. Sul Tevere escursione astronomica notturna dal valore unico. Eventi nel reatino e in tutto il Lazio. Vedremo la faggeta tra le più antiche d’Europa”.

 

Dal 2 al 5 Giugno Le Giornate Nazionali delle Guide Ambientali Escursionistiche nelle zone colpite dal sisma. Il cuore dell’Italia andrà dal Nord al Sud con un popolo in cammino che contribuirà alla realizzazione di progetti under 35 di micro – impresa per il rilancio del comparto turistico e zootecnico nell’Italia Centrale. Un grande evento targato AIGAE e inserito da Legambiente Nazionale nel programma di Voler Bene all’Italia.

 

 “Più di 20 eventi nel Lazio, in contemporanea, dal 2 al 5 Giugno per le Giornate Nazionali delle Guide Ambientali Escursionistiche indette su tutto il territorio nazionale italiano. Tutte le Guide lavoreranno gratis. Per ogni evento ci sarà solo un contributo e l’intero ricavato andrà a finanziare progetti Under 35 di micro – impresa nel comparto turistico e zootecnico delle zone terremotate. Per l’Italia avremo un popolo in cammino che guarderà al Centro del Paese”. Lo ha annunciato oggi, Mauro Orazi, Consigliere Nazionale delle Guide Ambientali Escursionistiche AIGAE e Coordinatore delle Guide Aigae del Lazio. “Le Giornate Nazionali sono state inserite da Legambiente nel calendario di Voler Bene all’Italia – ha proseguito Orazi – e prevedono ben 200 eventi in tutta Italia, di cui più di 20 saranno nel Lazio”. Tutti gli eventi su http://www.aigae.org/giornate-nazionali-guida-ambientale-escursionistica-2017-lazio/

 

Vedremo la Piramide Etrusca –

“ A Bomarzo, nei pressi di Viterbo, sveleremo il mistero della Piramide Etrusca – ha dichiarato Mauro Orazi – la vedremo da vicino. Viaggeremo in un’era geologica precedente alla cultura etrusca. Per raggiungerla attraverseremo le fantastiche gole del Rio Castello, ricche di cascate e salti d’acqua, tra giganti massi di peperino e una vegetazione rigogliosa e lussureggiante scenario del “Vangelo secondo Matteo” di Pasolini. Entreremo in una delle più belle necropoli esistenti in Italia e le vedremo nel Parco Marturanum, nei pressi di Barbarano Romano. Tale Parco era percorso da antiche vie di comunicazione etrusche che attraverso “enormi tagliate” scavate nel tufo raggiungevano il fondo della forra. Enormi massi, alberi secolari, felci e piante di ogni tipo la fanno da padrone. Un mondo da vedere”. 

 

 

Escursioni sull’Appia Antica – ma anche nella Valle Archeologica più importante del Lazio.

“Le Giornate Nazionali delle Guide Ambientali Escursionistiche saranno anche sull’Appia Antica – ha proseguito Mauro Orazi – la percorreremo guardandola dal punto di vista dell’ambiente, della storia che racconta e delle sue caratteristiche rare. Saremo tra mura e borghi. Saremo nella Valle del Treja, la valle archeologica più importante del Lazio. Vedremo un parco denso di antichi manufatti, templi, necropoli, acropoli… tutto immerso in una natura rigogliosa da mozzare il fiato. Saremo nel Parco della Valle del Treja

 

 

Scenderemo sul letto di un antico fiume che non c’è più per vedere ben tre necropoli importanti. Tutto questo è quanto accadrà a Civita Castellana”.

 

Tanti gli eventi per anziani, bambini, famiglie e anche a Roma città.

“Ad esempio faremo trek urbano a Monte Mario con la traversata integrale del Parco. Un percorso “selvaggio” – ha proseguito Orazi - che ci farà scoprire uno dei Parchi meno conosciuti della capitale e ci condurrà a scorgere la meta di tanti pellegrini che percorrono questo ultimo tratto della Via Francigena. 

Poi l’escursione adatta a famiglie, bambini che ci condurrà nel cuore del Parco dei Monti Lucretili, nei pressi di Roma. Andremo alla scoperta del grande Pratone e del delizioso Campo Campitelli, veri e propri gioielli che il Monte Gennaro, ben visibile da tutta Roma, nasconde allo sguardo cittadino. Una tranquilla giornata alla scoperta di questi due spettacolari prati carsici circondati da incontaminate faggete e popolati da placidi bovini allevati allo stato brado”.

 

 

Eventi bellissimi al Circeo

 

“Sul promontorio del Circeo vedremo sorprendenti tecniche di difesa adottati in passato dall’uomo e dagli animali. Lungo le mura poligonali dell’acropoli, a San Felice al Circeo si potranno scoprire le strategie che uomini, animali – ha continuato Mauro Orazi - e piante hanno escogitato per difendersi da nemici, sole, mare. Dalle antiche meridiane ai moderni orologi da polso, gli uomini si sono sbizzarriti nel dare le forme più diverse agli strumenti per misurare il tempo. Attraverso una divertente caccia al tesoro, nel centro storico di San Felice Circeo, i bambini scopriranno la differenza tra il tempo misurato dall’uomo e quello meteorologico. Il Parco del Circeo è il luogo ideale per scoprire miti e leggende legate agli elementi marini. Saremo sul sentiero che taglia la parte più alta della duna del Parco Nazionale del Circeo ma saremo anche sulla spiaggia del Circeo. L’ambiente dunale, all’ombra della maga Circe, è un luogo magico, dove gli organismi marini spiaggiati, le piante e gli elementi che la popolano permettono di fare un’immersione fra i miti e le leggende cui sono legati, tanto da avere la sensazione di scorgere dei ed eroi … nascondersi fra le dune”. 

 

 

Il Family Trek nella Valle dei Santi. Zampilli, cascate e Grotte di Collepardo.

 

“Scenderemo con intere famiglie, da Capo Fiume per il bellissimo sentiero tra bosco e fiume. Attraverseremo il fiume più volte - ha dichiarato Mauro Orazi - grazie a dei ponticelli in legno. Entreremo nelle Grotte di Collepardo e le visiteremo. Saliremo una scaletta… e da lì partirà la nostra avventura, alla scoperta dell’acqua e della sorgente di Capo Fiume! Attraverso zampilli, cascate, “guardando” il fiume più e più volte, passando attraverso stretti cunicoli, arriveremo alle limpide acque della sorgente. 

 

Viaggeremo tra prati, boschi e cascate. C’è un angolo poco conosciuto a due passi da Roma.. La partenza dal castello di Isola Farnese ci porterà a scoprire il Ponte Sodo (incredibile opera idraulica etrusca), le cascate della mola di Veio, un tratto della via Francigena”. 

 

Il percorso fiabesco in PROVINCIA DI RIETI

“Ad Ascrea, in provincia di Rieti percorso fiabesco nella Riserva Naturale Navegna – Cervia con il Vallone dell’Obito, scavato dalle acque dell’omonimo torrente. In questo magico paesaggio scopriremo le leggende e le storie ancestrali del castagno e della ginestra, ci specchieremo nell’acqua alla ricerca della Fonte della Verità. Il vallone che separa i Comuni di Ascrea e Paganico – ha continuato Orazi - entrambi a picco sul torrente Obito, ha la suggestione di quei luoghi in cui storia, natura e leggenda si compenetrano tra loro: l’aspro ed emozionante paesaggio della forra creata dalla forza del torrente, ma anche il tranquillo e rilassante bosco di aceri, faggi e castagni, dove ancora risuona il canto delle driadi e delle naiadi. 

 

E in provincia di Latina. A Gaeta visita guidata alla Montagna Spaccata con itinerario nell’Area Protetta di Monte Orlando a Gaeta e al Museo storico-naturalistico Real Ferdinando.

 

Nel Lazio c’è il MUSEO DEL FIORE e lo vedremo.

 

Saremo tra uomo e natura con l’abbraccio del bosco e il mulino sul torrente. A Torre Alfina, nei pressi di Viterbo, ci troveremo al confine tra Lazio, Umbria e Toscana, in un luogo circondato dal fresco abbraccio degli alberi, un percorso a passo lento, riscoprendo il bosco e le tradizioni contadine. Sentiero Natura del Museo del Fiore, nella Riserva Naturale di Monte Rufeno. Al termine sarà possibile visitare liberamente il Museo del Fiore usufruendo del biglietto gratuito”.

 

Saliremo sul Monte Soratte, in provincia di Roma con un percorso che ci farà scoprire la Riserva Naturale Monte Soratte nei suoi aspetti naturalistici e spirituali e i suoi paesaggi mozzafiato.

 

Ed ecco le Grotte di Bellegra con gli speleologi

 

Entreremo nelle GROTTE DI BELLEGRA, in provincia di Roma. Apertura straordinaria solo per le Giornate Nazionali delle Guide Ambientali Escursionistiche.

 

“In occasione delle Giornate nazionali delle Guide Ambientali Escursionistiche le Grotte dell’Arco di Bellegra effettueranno un giorno di apertura straordinaria – ha dichiarato Mauro Orazi, Coordinatore delle Guide AIGAE del Lazio - con visite guidate gratuite. Ben due le tipologie di percorso. Un primo percorso sarà aperto a tutti ed è idoneo anche a persone con disabilità, mentre con il Percorso Speleologico si arriverà a 680 metri e in questo caso si raggiungeranno il Salone Titanico e la Sala del Duomo. Non solo Grotte ma anche escursioni in canoa con una giornata dedicata alla scoperta delle riserve fluviali del Lazio con un giro in canoa, sul fiume e adatto a tutti e anche lungo i sentieri”.

 

Insieme per vedere la faggeta di Forca d’Acero – tra le più antiche d’Europa

“Le escursioni nel Lazio saranno tantissime. Ad esempio attraverseremo una delle più importanti e antiche formazioni boschive d’Europa: la faggeta di Forca d’Acero nel cuore del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. Negli anni dell’unificazione d’Italia questa foresta fu scenario di episodi incredibili e di epiche battaglie tra i briganti che opponevano resistevano ai Piemontesi impositori del nuovo regno d’Italia. Addentrandosi tra la cortina di faggi si potrà ripercorrere uno dei tratti più suggestivi e ricchi di aneddoti della “via dei Briganti” fino a giungere all’omonima grotta carsica dove gli uomini fuorilegge passavano le loro giornate di latitanza. Un percorso emozionante tra la natura e la storia dell’Appennino centrale. Durante l’escursione le guide forniranno informazioni di carattere naturalistico, culturale, paesistico e storico. E ancora nel Parco Naturale dei Monti Lucretili faremo un percorso in salita, sul versante Sud-Ovest del Monte Gennaro. Il percorso, in salita, attraverserà ambienti. Nel primo tratto si supereranno gli antichi terrazzamenti coltivati a ulivi e ciliegi poi ci si addentrerà nel bosco. Dalla lecceta si giungerà nella faggeta mista ad aceri per poi arrivare alla torretta, a circa 1000 m di quota, da cui si ammirerà uno splendido panorama affacciato sulla valle di Roma e provincia”.

 

 

Ci saranno escursioni “ZERO CO2”

 

“La Riserva Naturale del Monte Catillo è situata su un’altura alle spalle dell’abitato di Tivoli, prossima al massiccio dei Monti Lucretili di cui costituisce quasi una propaggine meridionale. Seguiremo il percorso ad anello – ha concluso Mauro Orazi - che dopo essere passato sotto il “Monte della Croce” ci condurrà ad una suggestiva sughereta, da cui potremo godere del panorama su Tivoli e Roma. Per poi scendere al piccolo “rifugio” di Fonte Bologna, dove pranzeremo all’ombra del bosco. 

 

Per tutti addirittura escursione SENSORIALE

Entreremo nella foresta del Circeo dove i visitatori saranno coinvolti in un’attività sensoriale e conoscitiva.

 

Di notte vedremo i Cammini Stellati – ESCURSIONE ASTRONOMICA

Partiremo di sera dal Museo del Fiume di Nazzano, in provincia di Roma.

 

Una camminata notturna con il tema dell’astronomia e delle meccaniche celesti che governano il cosmo, tra i sinuosi meandri del fiume Tevere, insieme alle numerose specie notturne che qui dimorano. Oggi saremo osservatori di un ecosistema ben più grande di questo, proprio lì, sopra le nostre teste: lo spazio. E noi in che parte di esso stiamo? ”.

 

 

Tanti gli eventi nel Lazio per bambini, anziani, persone con disabilità, famiglie. Appuntamenti per tutti i gusti e a tutte le ore con il cuore rivolto alle zone terremotate.

 

 

Per Interviste :

Mauro Orazi – Coordinatore AIGAE Lazio –

Stefano Spinetti – Presidente AIGAE – Tel 348 3010017

Filippo Camerlenghi – Vice Presidente AIGAE – Tel 335 6083451

Davide Galli – Consigliere Nazionale AIGAE con delega alla Comunicazione – Tel 334 6506029 / 388 1059331

 

 

Giuseppe Ragosta – Addetto Stampa Nazionale AIGAE – Tel 392 5967459


pubblicato il 25/05/2017

Immagini
Settori

Ambiente e natura, Cultura, Maschile, Turismo;

iPress s.r.l. | Telefono: +39 0524 57 12 73 | Partita IVA e Codice fiscale: IT02565630346 | email: info@ipresslive.com | website: www.ipresslive.com | PEC: amministrazione@pec.ipresslive.it | Cap. Soc. €10.000,00 i.v. | R.E.A. n. PR 248741 | Cookie & Privacy Policy