ITA  EN

GIORNATE NAZIONALI GUIDE AMBIENTALI ESCURSIONISTICHE: CALABRIA PER IL TERREMOTO

AIGAE
S.O.S. Graphics srl

Condividi i tuoi feedback

Gioia: “La Calabria partecipa alle Giornate Nazionali delle Guide Ambientali Escursionistiche. Tutto il ricavato andrà a finanziare progetti di micro-impresa under 35 nel campo del turismo ambientale e della zootecnia, nelle zone dell’Italia Centrale colpite dal sisma. Dal 2 al 5 Giugno, eventi straordinari anche nella nostra regione. Scenderemo nel ventre della Terra nelle Grotte di Sant’Angelo con gli speleologi, visiteremo borghi abbandonati, entreremo nei boschi, gusteremo pietanze greco-calabre ”.

 

“La Calabria sarà protagonista delle Giornate Nazionali delle Guide Ambientali Escursionistiche, in programma in tutta Italia dal 2 al 5 Giugno ed indette da AIGAE, inserite da Legambiente Nazionale nel calendario di Voler Bene all’Italia. Tutte le nostre guide lavoreranno gratis ed il ricavato andrà a finanziare progetti di micro-impresa nel campo del turismo ambientale e della zootecnia nelle zone dell’Italia Centrale, colpite dal sisma”. Lo ha annunciato Domenico Gioia, Consigliere Nazionale delle Guide Ambientali Escursionistiche AIGAE e Coordinatore delle guide Aigae della Calabria.

Ecco in sintesi gli eventi. Degustazione della Lestopitta antica pietanza greco-calabra e visita all’habitat dell’Aquila Reale.

“A Papasidero, in provincia di Cosenza straordinario itinerario storico-culturale a carattere ambientale e naturalistico alla scoperta dell’antiche terre del Mercurion e della valle del Lao. Entreremo nella suggestiva frazione dell’Avena – ha proseguito Domenico Gioia - disabitata, arroccata su un colle che guarda verso la costa tirrenica e che nasconde la storia “bizantina” di questi territori. L’itinerario escursionistico arriverà nel borgo di Papasidero e si concluderà lungo le sponde del fiume Lao. A Campi di Bova in provincia di Reggio Calabria, partenza di un bellissimo percorso che ci condurrà alla degustazione di una pietanza greco-calabra. Un facile percorso ad anello nei bellissimi boschi dell’Aspromonte Greco. Un evento adatto a tutti, nel cuore del bosco e quindi all’ombra. Raggiungeremo spettacolari punti panoramici: la Fiumara dell’Amedolea, Montalto, Roccaforte del Greco, San Lorenzo, Roghudi.
A conclusione in area pic-nic attrezzata, aiutati da chi si tramanda il segreto da generazioni, verrà preparata e degustata la “Lestopitta” antica pietanza greco calabra. A Passo dello Scalone, in provincia di Cosenza nel Parco Nazionale del Pollino, sentiremo il profumo delle Orchidee. Raggiungeremo dopo circa tre ore la quota di mt. 1296 s.l.m. e successivamente il Rifugio Belvedere per una sosta e pausa pranzo. Saremo anche sulle bellissime sorgenti dell’Esaro ed entreremo nell’habitat naturale del capriolo e dell’aquila reale”.

 

Nel ventre della Terra – scenderemo nelle Grotte di Sant’Angelo. Nella Grotta del Romito gli abitanti di migliaia di anni fa.

 

“Scenderemo nel ventre della Terra. Il percorso speleologico delle grotte di Sant’Angelo è inserito nella valorizzazione della predetta cavità carsica abitata già dal neolitico e si affiancherà ad un percorso turistico su passerella in metallo. Le difficoltà saranno di piccola entità - ha concluso Domenico Gioia - ma con il supporto delle guide verranno superate facilmente. Solo per brevi tratti, per una maggiore sicurezza, vi sarà l’ausilio d’imbraghi e i visitatori saranno dotati di caschi con luci. Un’esperienza indimenticabile nelle viscere di una cavità carsica con luoghi bellissimi e la possibilità di visitare un’antica miniera di gesso. Nel Parco Nazionale del Pollino, itinerario escursionistico adatto a tutti, che permetterà di attraversare un Bosco di Lecci unico all’interno del Pollino. Si ripercorrerà l’antica via lungo il fiume Lao, che ha permesso gli spostamenti dal Tirreno allo Ionio, nell’era del Paleolitico per la frequentazione del sito della Grotta del Romito da parte dell’Uomo Primitivo per il commercio dell’Ossidiana proveniente dalla Sicilia, e per la caccia. Ed infine a Bova Marina in provincia di Reggio Calabria faremo un percorso completamente nel letto della fiumara San Pasquale immersi nella natura incontaminata tra intrecci d’acqua e roccia, proseguendo verso il cuore della vallata delle antiche civiltà dopo circa 3 km si raggiungerà la cascata “u schicciu di peristerea” (antico nome greco), bagno nella pozza, spuntino. Anche la Calabria dovrà essere un popolo in cammino dal 2 al 5 Giugno”.

 

 

Per Interviste:

Stefano Spinetti – Presidente AIGAE – Tel 348 3010017

Domenico Gioia - Coordinatore Guide AIGAE – Calabria – Tel 347.6550784

Filippo Camerlenghi – Vice Presidente AIGAE – Tel 335 6083451

Davide Galli – Consigliere Nazionale AIGAE con delega alla Comunicazione – Tel 334 6506029 / 388 1059331

 

Giuseppe Ragosta – Addetto Stampa Nazionale AIGAE – Tel 392 5967459

 

 

 

PROPOSTE CALABRIA per la stampa che vorrà seguire gli eventi. Alla fine di ogni programma ci sono i relativi contatti.

(programma provvisorio in aggiornamento – altre proposte in arrivo)

Uscita n. 01 | Venerdì 2 giugno 2017
PAPASIDERO (CS) – LE ANTICHE STRADE DEL MERCURION

Ritrovo: incrocio SP3 – frazione Avena Castrovillari (CS), ore 9.30
Difficoltà: “E” medio
Lunghezza 8 km | Dislivello: 450 m

Itinerario storico-culturale a carattere ambientale e naturalistico alla scoperta dell’antiche terre del Mercurion e della valle del Lao. Il percorso ha inizio dalla piccola e suggestiva frazione dell’Avena ormai disabitata, arroccata su un colle che guarda verso la costa tirrenica e che nasconde la storia “bizantina” di questi territori. L’itinerario escursionistico arriva nel borgo di Papasidero e si conclude lungo le sponde del fiume Lao.

Note: Pranzo al sacco

Equipaggiamento: Abbigliamento comodo, giacca a vento impermeabile e scarpe da trekking, acqua.

Info e prenotazioni: Silvio Carrieri, Andrea Vacchiano – e-mail emys.info@gmail.com – Cell. 368/220288
(Prenotazione obbligatoria entro il 30 maggio 2017)

Uscita n. 02 | Venerdì 2 giugno 2017
CAMPI DI BOVA (RC) – PAESAGGI INCANTATI E ANTICHI SAPORI

Ritrovo: Campi di Bova (RC) c/o Casello di San Salvatore mt.1.250 s.l.m., ore 10.00
Durata: 2 ore
Difficoltà: “T” facile
Lunghezza 3 km | Dislivello: 100 m

Un facile percorso ad anello nei bellissimi boschi dell’Aspromonte Greco. Il sentiero è facile ed adatto a tutti, si sviluppa principalmente nel bosco e quindi all’ombra, permette di raggiungere spettacolari punti panoramici: la Fiumara dell’Amedolea, Montalto, Roccaforte del Greco, San Lorenzo, Roghudi.
A conclusione in area pic-nic attrezzata, aiutati da chi si tramanda il segreto da generazioni, verrà preparata e degustata la “Lestopitta” antica pietanza greco calabra.

Equipaggiamento: Abbigliamento comodo, giacca a vento impermeabile e scarpe da trekking, acqua.
Info e prenotazioni: Pietro Romeo – e-mail ghibaudi.alessandra@virgilio.it – Cell.347/8334163
(Prenotazione obbligatoria entro il 30 maggio 2017)

Uscita n. 03 | Venerdì 2 giugno 2017
PASSO DELLO SCALONE (CS) – PARCO NAZIONALE POLLINO AREA ORSOMARSO IL PROFUMO DELLE ORCHIDEE

Ritrovo: Passo dello Scalone, ore 7.00
Difficoltà: “EE” per persone ben allenate
Lunghezza: 13 km circa | Dislivello: 556 m

Itinerario ad anello di circa km 13 rivolto a persone ben allenate (EE) con partenza da Passo dello Scalone mt. 740 s.l.m. per raggiungere dopo circa tre ore la quota di mt. 1296 s.l.m. e successivamente il Rifugio Belvedere per una sosta e pausa pranzo. Si riparte verso le ore 14.00 per proseguire per la località di Passo della Melara successivamente per le bellissime sorgenti dell’Esaro ed infine per Passo dello Scalone. L’itinerario si snoda nell’habitat naturale del capriolo, e dell’aquila reale.

Equipaggiamento: Abbigliamento comodo e scarpe da trekking, acqua.

Info e prenotazioni: Domenico Gioia – Cell.347/6550784
(Prenotazione obbligatoria entro il 1° giugno 2017 ore 10.00)

Uscita n. 04 | Venerdì 2 giugno 2017
GROTTE DI SANT’ANGELO CASSANO (CS) – PERCORSO SPELEO

Ritrovo: Polifunzionale Grotte di Sant’Angelo Cassano allo Ionio (CS) ore 9.30
Durata: 3 ore escluse soste
Difficoltà: “E” medio-facile
Lunghezza 300 ml | Dislivello: 6 m

Il percorso speleologico delle grotte di Sant’Angelo è inserito nella valorizzazione della predetta cavità carsica abitata già dal neolitico e si affianca ad un percorso turistico su passerella in metallo. Le difficoltà sono di piccola entità ma con il supporto delle guide vengono superate facilmente. Solo per brevi tratti, per una maggiore sicurezza, vi è l’ausilio d’imbraghi e i visitatori saranno dotati di caschi con luci. Un’esperienza indimenticabile nelle viscere di una cavità carsica con luoghi bellissimi e la possibilità di visitare un’antica miniera di gesso.

Equipaggiamento: Abbigliamento comodo, giacca a vento impermeabile e scarpe da trekking, acqua, guanti.

Info e prenotazioni: Guida Carlo Forace – e-mail carloforace@tiscali.it – Cell.349/7632509
(Prenotazione obbligatoria entro il 30 maggio 2017)

Uscita n. 05 | Venerdì 2 giugno 2017
PARCO NAZIONALE DEL POLLINO | SUL SENTIERO DEI MONACI BASILIANI

Itinerario escursionistico adatto a tutti, che permette di attraversare un Bosco di Lecci unico all’interno del Parco Nazionale del Pollino. Si ripercorre l’antica via lungo il fiume Lao, che ha permesso gli spostamenti dal Tirreno allo Ionio, nell’era del Paleolitico per la frequentazione del sito della Grotta del Romito da parte dell’Uomo Primitivo per il commercio dell’Ossidiana proveniente dalla Sicilia, e per la caccia.

Equipaggiamento: Abbigliamento comodo e scarpe da trekking, acqua.

Info e prenotazioni: Luigi Perrone – e-mail info@guidaparcopollino.it – Cell.347/4416619 320/7011248
(Prenotazione obbligatoria entro il 30 maggio 2017)

 

Uscita n. 06 | Domenica 4 giugno 2017
BOVA MARINA (RC) | ESCURSIONE ALLO SCHICCIO DI PERISTEREA

Ritrovo: Piazza Municipio Bova Marina – ore 8.30
Durata: 4 ore
Difficoltà: “T” medio-facile
Lunghezza 6,7 km | Dislivello: 150 m

Percorso completamente nel letto della fiumara San Pasquale immersi nella natura incontaminata tra intrecci d’acqua e roccia, proseguendo verso il cuore della vallata delle antiche civiltà dopo circa 3 km si raggiunge la cascata “u schicciu di peristerea” (antico nome greco), bagno nella pozza, spuntino a sacco ritorno.

Note: È previsto guadare la fiumara

Equipaggiamento: Abbigliamento comodo e scarpe da trekking, acqua.
Info e prenotazioni: A. Pasquale – Tel. 349 49 48201 (Guida Ufficiale del Parco Nazionale dell’Aspromonte)
(Prenotazione obbligatoria)


pubblicato il 29/05/2017

Immagini
Settori

Ambiente e natura, Cultura, Maschile, Turismo;

iPress s.r.l. | Telefono: +39 0524 57 12 73 | Partita IVA e Codice fiscale: IT02565630346 | email: info@ipresslive.com | website: www.ipresslive.com | PEC: amministrazione@pec.ipresslive.it | Cap. Soc. €10.000,00 i.v. | R.E.A. n. PR 248741 | Cookie & Privacy Policy