ITA  EN

STRADA 52 GALLERIE

AIGAE
S.O.S. Graphics srl

Condividi i tuoi feedback

Ferretto: “Saremo nel cuore di un Giardino Botanico Alpino – Percorreremo la Strada delle 52 Gallerie della Prima Guerra Mondiale e vi entreremo. Vedremo disegni, scritti, pensieri, immagini, foto ma saremo proprio lì”.

 

Dal 2 al 5 Giugno – Le Giornate Nazionali delle Guide Ambientali Escursionistiche in tutta Italia. Anche nelle 52 Gallerie della Grande Guerra.

 

Giovedì 25 Maggio – Conferenza Stampa – sede Stampa Estera – Roma – ore 11 – Via dell’Umiltà 83-c

 

I sentieri sconosciuti nelle zone terremotate – le gallerie vulcaniche non ancora percorse – i beni ambientali coinvolgenti – siti archeologici sottomarini – borghi del ‘700 – centri storici fantasma ma con grandi opere – i paesaggi ritratti dai grandi artisti, ma anche i progetti per il rilancio delle zone colpite dalle emergenze. Ben 200 location non conosciute ma protagoniste dal 2 al 5 Giugno.

 

“Saremo nel cuore del Giardino Botanico Alpino, lo vedremo, lo ammireremo, lo conosceremo, ci emozioneremo. La grande voglia di essere in un Giardino Botanico sulle Alpi. Ma sarà un popolo in cammino nella Strada delle 52 gallerie quello che si muoverà per le Giornate Nazionali delle Guide Ambientali Escursionistiche, in programma in tutta Italia dal 2 al 5 Giugno. Si tratta di un vero e proprio capolavoro di ingegneria militare ed entreremo in ogni galleria”. Lo ha annunciato Michele Ferretto, Guida Ambientale Escursionistica AIGAE Veneto. “Costruita durante il 1917, la Strada delle 52 Gallerie rappresenta uno dei percorsi più celebri e frequentati dell'intero arco alpino, con i suoi 6.555 metri di lunghezza, dei quali 2000 in galleria – ha proseguito Ferretto - con percorsi che spazieranno dall'alta Val Leogra alla pianura fino alle cime circostanti: tutte le Piccole Dolomiti con la catena del Sengio Alto e il Monte Cornetto, e poi il Monte Novegno, il Carega. Toccheremo con mano la straordinaria concezione di un'opera unica nel suo genere, che non trova paragoni in tutto il fronte di guerra.

La sua realizzazione, di grande importanza strategica, ha consentito la comunicazione e il trasporto di rifornimenti dalle retrovie italiane alla zona sommitale del Pasubio, la “Zona Sacra”, dove correva la prima linea. Tale opera straordinaria fu costruita esattamente nel 1917 ed in occasione del centenario, nell’ambito delle Giornate Nazionali delle Guide Ambientali Escursionistiche potremo vederla tutta. La strada si snoda fra Bocchetta Campiglia a 1219 m s. l. m, dove l’esercito italiano riuscì a fermare quello austro - ungarico e le porte del Pasubio a 1934 m, attraversando il versante meridionale del monte al riparo dall’artiglieria austro – ungarica. Percorreremo la Strada degli Eroi che oggi ricorda 15 soldati decorati al valor militare, fino a raggiungere il Rifugio dedicato al generale Achille Papa ricavato da quelli che erano i ricoveri italiani. Vedremo disegni, scritti, pensieri, immagini, foto. Arriveremo all’Arco Romano costruito nel 1935 ma entreremo nella galleria del Generale D’Havet. Saremo sulla parte sommitale del Pasubio che è un ampio teatro roccioso dall’aspetto lunare, costellato da mughete e brughiera alpina. Riusciremo ad ammirare le massime elevazioni del massiccio, con i Denti Italiano ed Austriaco : teatro della cosiddetta guerra di mine, qui il 13 Marzo 1918 vennero fatti brillare 50.000 kg di tritolo”.

 

Nel Museo della Prima Armata

“Entreremo nel Museo della Prima Armata presso l’Ossario del Pasubio a Passo Pian delle Fugazze ma vedremo anche il Museo Storico Italiano della Guerra di Rovereto. Saremo in natura ma ascoltando la storia. Vedremo con gli occhi ma ricorderemo con il cuore. Capiremo che - ha concluso Ferretto - abbiamo tanto e quel tanto dobbiamo saperlo tutelare e raccontare a tutti. Dobbiamo conservare la memoria storica ed ugualmente l’ambiente che la custodisce”.

 

Il 25 Maggio a Roma conferenza stampa con il Presidente Nazionale delle Guide Ambientali Escursionistiche AIGAE, Stefano Spinetti ed il Presidente Nazionale di Legambiente, Rossella Muroni. Invitati i sindaci del cratere ed i ministri Franceschini e Galletti.

 

Dal 2 al 5 Giugno – in 4 giorni più di 200 eventi.

Più di 200 eventi in tutto il Paese. Vedremo borghi del ‘700 sulle cime o pianeggianti ma con opere della grande cultura italiana in ambienti naturalistici coinvolgenti. Vivremo la Notte Bianca nei boschi con straordinarie escursioni notturne ma entreremo in siti archeologici non conosciuti, vedremo gli affreschi dell’uomo e le opere della natura. Passeggeremo lungo sentieri dei paesaggi di Leonardo, del Giotto, di Piero della Francesca, del Canaletto, entreremo nei borghi rinascimentali e medievali tra castelli, siti neolitici, epoche etrusche e romane. Vedremo siti sottomarini, conosceremo meglio la risorsa mare ed ambiente tutto, saremo nell’Italia Centrale con i piedi per partecipare a decine e decine di eventi bellissimi in campagna, nei paesini, lungo le gole dei monti e conoscere la genuinità delle sue genti, con il cuore e la mente dal Nord e Sud Italia per il Centro Italia. Il territorio per l’Italia, entrando nelle gallerie vulcaniche, vedere fenomeni che rappresentano il respiro della Terra, ma non mancherà la memoria storica percorrendo i luoghi di eventi naturali e non naturali. Sarà l’Italia per il mondo, sarà un costante Voler Bene all’Italia con AIGAE e Legambiente insieme per un unico linguaggio universale. Il 25 Maggio in conferenza stampa, invitati i sindaci delle zone terremotate, i rappresentanti del Governo, presentazione alla stampa internazionale di siti archeologici, storie uniche, borghi rinascimentali, centri storici fantasma ma pieni di opere importanti, per il grande evento in programma su tutto il territorio nazionale dal 2 al 5 Giugno .

 

Aigae finanzierà progetti di micro – impresa per il rilancio dei territori colpiti dalle emergenze, nel settore turistico e della zootecnia. Tutti i dettagli nella conferenza stampa con Legambiente, il 25 Maggio alle ore 11 presso la prestigiosa sede della Stampa Estera in Roma, Via dell’Umiltà 83- c.

 

Tutta la stampa è invitata.

 

Per interviste –

 Stefano Spinetti – Presidente AIGAE – Tel 348 3010017.

 

Michele Ferretto – Guida Ambientale Escursionistica AIGAE -

 

Giovanna Franceschini – Guida Ambientale Escursionistica Valle del Vajont – Tel 329 5903147

 

Filippo Camerlenghi – Vice Presidente Nazionale Guide Ambientali Escursionistiche - AIGAE – Tel 335 6083451

Davide Galli – Consigliere Nazionale AIGAE con delega alla Comunicazione – Tel 334 6506029 / 388 1059331

 

 Giuseppe Ragosta – Addetto Stampa Nazionale AIGAE – Tel 392 5967459.

 


pubblicato il 19/05/2017

Immagini
Settori

Ambiente e natura, Cultura, Moda, Turismo;

iPress s.r.l. | Telefono: +39 0524 57 12 73 | Partita IVA e Codice fiscale: IT02565630346 | email: info@ipresslive.com | website: www.ipresslive.com | PEC: amministrazione@pec.ipresslive.it | Cap. Soc. €10.000,00 i.v. | R.E.A. n. PR 248741 | Cookie & Privacy Policy