ITA  EN

Osservatori.net Digital Innovation Politecnico di Milano

Contatti

Milano
MI

Web e Social
Sito web.: www.osservatori.net
Settori

Tecnologia (Corporate) 21 %

Ecommerce 14 %

Comunicazione 7 %

Economia 6 %

Business / Management 5 %

Tecnologia (Prodotto) 4 %

Altri 40 %

Agenzia / Corporate: d'I comunicazione
Account

Piero Orlando

Laura Conti

Agenzia / Corporate: Mirandola Comunicazione
Account

Marco Ferrario

Daniele Gatti

Simona Miele

Condividi i tuoi feedback

Eventi

Ultimi comunicati stampa Tutti

Il 42% della spesa va in software, il 33% in servizi, il 25% in infrastrutture abilitanti. Le grandi imprese rappresentano l'87% del mercato, ma crescono gli investimenti delle PMI. Maggiore diffusione in banche, industria e telecomunicazioni. Per il 43% dei CIO gli Analytics sono la priorità di investimento nel 2017 per l’innovazione digitale. Il data scientist è già presente in quasi un’azienda su due.

Piero Orlando

Sono 31,7 milioni (pari al 60% della popolazione di età superiore a 14 anni) gli italiani che utilizzano Internet in una o più fasi del processo di acquisto, ma la personalizzazione del contenuto in funzione dell’utente che accede a un sito o a un’app non è ancora particolarmente diffusa: il 29% delle aziende analizzate la fa, il 43% ci sta lavorando, ma il 28% non l’ha ancora inserita nella tabella di marcia. Più della metà delle aziende intervistate non ha un unico Crm in cui raccoglie tutte

Marco Ferrario e Daniele Gatti per Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano

Gallery

Il 2017 fa registrare una evoluzione del mercato Cloud che complessivamente si avvicina ai 2 miliardi di € (+18%), in particolare nei contesti di Cloud Enabling Infrastructure e Public Cloud con una crescita dei settori di Automation e Convergenza (+10%),Virtual private Cloud (+16%) e Public e Hybrid Cloud (+24%).

Marco Ferrario e Daniele Gatti per Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano

Tra i top retailer crescono le innovazioni a supporto della customer experience in punto vendita (il 91% dei rispondenti ne ha implementata almeno una) come chioschi, touch point e sistemi per l’accettazione di pagamenti innovativi, seguite da quelle di back-end trainate da CRM e sistemi di monitoraggio dei clienti in store. L’innovazione per sviluppare il punto vendita del futuro passa attraverso quattro cantieri: integrazione omnicanale tra il negozio e le iniziative digitali (indicato dal 57%

Marco Ferrario e Daniele Gatti per Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano

Alcuni segnali di miglioramento per la Smart City in Italia, ma le iniziative si arenano spesso dopo la fase di slancio iniziale. I principali ostacoli sono la mancanza di risorse e di competenze, oltre alla governance non definita: per far ripartire la Smart City è necessario definire una strategia nazionale condivisa. La maggior parte dei progetti negli ultimi tre anni riguarda illuminazione intelligente, servizi turistici, raccolta rifiuti, mobilità e sicurezza. Due comuni su tre non utili

Piero Orlando

Soltanto il 16% delle aziende non sta introducendo nuovi processi, strumenti, modalità di collaborazione fra dipartimenti o nuove competenze per adeguarsi alla trasformazione digitale L’investimento medio in sviluppo delle applicazioni aziendali e digitalizzazione dei processi è pari al 24% della spesa IT e in crescita, ma le imprese lamentano ancora un gap di competenze sia internamente (49%) sia da parte dei fornitori (32%). I trend considerati più rilevanti dai CIO intervistati sono Collabo

Piero Orlando

Aumenta per il quarto anno consecutivo il fatturato della logistica conto terzi in Italia. L'outsourcing rappresenta il 40% delle attività logistiche complessive. Cresce la concentrazione: 95mila aziende (-2,2%) e aumenta il fatturato dei grandi operatori. Le Logistics APP sono sempre più utilizzate anche fuori dell’home delivery, con postino intelligente, calcolo del tempo di arrivo previsto in real time, integrazione con IoT e “Chat” tra driver e back-office Si affermano nuove tecnologie gre

Piero Orlando

Presentata alle Fiere Zootecniche Internazionali di Cremona la ricerca dell’Osservatorio Smart AgriFood sul settore del lattiero-caseario 4.0: attraverso soluzioni digitali minori costi, più qualità, sicurezza alimentare, rispetto delle norme. L’utilizzo di internet per garantire la qualità dell’alimentazione dei bovini può far risparmiare circa 64.000 euro l'anno all'ecosistema di un solo caseificio. La ricetta veterinaria elettronica può ridurre i costi tra i 12,2 e i 26,4 milioni di euro l

Piero Orlando

Cresce il valore della componente digitale sul mercato italiano, che comprende anche la spesa dei turisti stranieri, oltrepassando un quinto del totale (+9% nel 2017 mentre nel 2016 cresceva dell’8%). Il mondo dei Trasporti raccoglie il 73% del mercato (con un incremento del valore pari all’8%), seguito dalle Strutture ricettive con il 15% (+10%) e dai Pacchetti viaggio con il 12% (+15%). Rimane costante l’incidenza del transato derivante dai canali indiretti sul totale del mercato digital

Marco Ferrario e Daniele Gatti per Politecnico di Milano

Il 36% delle grandi imprese ha già progetti strutturati di Smart Working, il 7% delle PMI e il 5% delle PA. Gli Smart Worker sono l'8%. Ma poche iniziative ripensano complessivamente l’organizzazione del lavoro. Enormi i benefici potenziali da un'adozione matura del Lavoro Agile: +15% di aumento della produttività, meno assenteismo e costi, miglioramento del work-life balance, riduzione dell'inquinamento. Vincono lo Smart Working Award 2017 AXA, CNH Industrial, Costa Crociere, Generali Italia

Piero Orlando

10/10/2017

DHL Italia partecipa all’Osservatorio eCommerce b2c in Italia: servono visione, coraggio, perseveranza!

Marco Ferrario e Daniele Gatti per Politecnico di Milano

Il mercato legato ai prodotti raggiunge i 12,2 miliardi di euro (52% del totale), grazie principalmente alla crescita di Informatica ed Elettronica (+28%), Abbigliamento (+28%), Food & Grocery (+43%) e Arredamento e home living (+31%).

Marco Ferrario e Daniele Gatti per Ufficio stampa Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano

Profilo

Gli Osservatori ICT & Management della School of Management del Politecnico di Milano (www.osservatori.net) vogliono offrire una fotografia accurata e continuamente aggiornata sugli impatti che le tecnologie dell’informazione e della comunicazione (ICT) hanno in Italia su imprese, pubbliche amministrazioni, filiere, mercati ecc.

Gli Osservatori sono ormai molteplici e affrontano in particolare tutte le tematiche più innovative: Agenda Digitale, Big Data Analytics & Business Intelligence, Canale ICT, Cloud & ICT as a Service, eCommerce B2c, eGovernment, eProcurement nella PA, Fatturazione Elettronica e Dematerializzazione, Gestione Strategica dell’ICT , Gestione dei Processi Collaborativi di Progettazione, Gioco Online, HR Innovation Practice, ICT & Business Innovation nel Fashion-Retail, ICT & Commercialisti, ICT & PMI, ICT & Professionisti, ICT Accessibile e Disabilità, ICT in Sanità, ICT nel Real Estate, ICT nelle Utility, Internet of Things, Intranet Banche, Mobile Banking, Mobile Device & Business App, Mobile Internet, Content & Apps, Mobile Marketing & Service, Mobile Payment & Commerce, Multicanalità, New Media & New Internet, New Slot & VLT, Smart Working, Startup Digitali.

 

Dai social

iPress s.r.l. | Telefono: +39 0524 503027 | Partita IVA e Codice fiscale: IT02565630346 | email: info@ipresslive.com | website: www.ipresslive.com | PEC: amministrazione@pec.ipresslive.it | Cap. Soc. €10.000,00 i.v. | R.E.A. n. PR 248741 | Cookie & Privacy Policy