ITA  EN

Open 2.0: quando la collaborazione tra istituzioni diventa un modello virtuoso

Italia Startup
Mirandola Comunicazione

Condividi i tuoi feedback

Open 2.0: quando la collaborazione 
diventa un modello virtuoso

Open Innovation non significa solo collaborazione tra startup e imprese, ma anche tra istituzioni: è infatti stato presentato a Smau Open 2.0, un applicativo open source rilasciato da Regione Lombardia che è recentemente stato usato da Regione Campania per sviluppare la propria piattaforma di Open Innovation

Milano, 18 aprile - Se il modello dell’Open Innovation, inteso come collaborazione tra startup e imprese mature, in Italia si sta rapidamente affermando, con tassi di crescita importanti soprattutto nelle PMI (+45% nell’ultimo anno, secondo i dati dell’ultimo Osservatorio sull’Open Innovation e Corporate Venture Capital promosso da Smau, Assolombarda e Italia Startup), le istituzioni, a loro volta, si stanno orientando sempre di più nel favorire il contatto tra domanda e offerta di innovazione tra i diversi attori dei propri territori

Proprio con questo obiettivo, infatti, durante la scorsa edizione di Smau Milano, Regione Campania e Regione Lombardia hanno avviato una collaborazione per realizzare, a partire dalla piattaforma collaborativa open source Open 2.0 di Regione Lombardia e Lombardia Informatica, un applicativo a disposizione di cittadini, associazioni, imprese e pubbliche amministrazioni. A poco più di un mese di distanza, in occasione di Smau Napoli, Regione Campania ha presentato Open Innovation Campania: un network che racchiude un ecosistema composto da centri di ricerca, startup, pubbliche amministrazioni, piccole e grandi imprese, con l’obiettivo di favorire il matching tra domanda e offerta di innovazione tra i vari attori del territorio.

Quella tra Regione Lombardia e Regione Campania è stata una virtuosa collaborazione tra amministrazioni – ha detto il Vicepresidente di Regione Lombardia e Assessore alla Ricerca, Innovazione, Università, Export e Internazionalizzazione delle imprese Fabrizio Sala – Lavorare per creare modelli di eccellenza da condividere è fondamentale, in questo senso la piattaforma Open 2.0 di Regione Lombardia rimane a disposizione di tutte le realtà che manifestino interesse di collaborazione. La nostra forza sono le idee, metterle in rete e supportarle anche attraverso ecosistemi sempre più all’avanguardia diventa indispensabile per vincere le sfide del futuro in campo di competitività”.

Aspetto sottolineato anche da Valeria Fascione, Assessore di Regione Campania all’Innovazione, alle Startup e all’Internazionalizzazione: “Con il lavoro congiunto e continuo tra gli uffici delle due Regioni, abbiamo potuto fare da apripista per la diffusione di un modello che può sicuramente diventare lo standard per piattaforme interoperabili a livello di sistema Paese. Aprire l’innovazione richiede un cambiamento culturale: abbiamo l’obiettivo di creare mercato partendo dalla domanda di innovazione - sia privata che pubblica  - e di sostenere le soluzioni proposte da innovatori, startup e spin off”.

Il modello Open 2.0 e l’esperienza positiva di collaborazione per la nascita di Open Innovation Campania è stata presentata oggi nell’ambito dell’incontro della Commissione Attività Produttive della Conferenza delle Regioni, con l’obiettivo di creare un mercato nazionale dell’innovazione aperto anche agli attori innovatori di altre regioni. Durante la Conferenza Pierantonio Macola, Presidente di Smau e Alvise Biffi, Vice Presidente di Piccola Industria Assolombarda presenteranno una sintesi dei dati del secondo Osservatorio sull’Open Innovation e Corporate Venture Capital.

Contatti Ufficio Stampa Smau
Daniela Monteverdi

Cell. 347 968 4033
daniela.monteverdi@smau.it

Smau:
Ufficio Comunicazione

press@smau.it
www.smau.it/company/pages/press/


pubblicato il 18/04/2018

Immagini
Settori

Lavoro, Comunicazione e giornalismo, Economia e finanza, Locale, Tecnologia;

iPress s.r.l. | Telefono: +39 0524 57 12 73 | Partita IVA e Codice fiscale: IT02565630346 | email: info@ipresslive.com | website: www.ipresslive.com | PEC: amministrazione@pec.ipresslive.it | Cap. Soc. €10.000,00 i.v. | R.E.A. n. PR 248741 | Cookie & Privacy Policy