ITA  EN

d'I comunicazione

Contatti

via Famagosta 30
20142 Milano
Mi
Italia
Tel.: 0287396414

Sito web e social
Settori

Business / Management 15 %

Impresa e Industria 13 %

Tecnologia (Corporate) 12 %

Economia 10 %

Ingegneria 5 %

Tecnologia (Prodotto) 4 %

Altri 39 %

Account

Piero Orlando

Marco Puelli

Brand

Ultime news

Il mercato italiano dei progetti di Artificial Intelligence vale appena 85 milioni di euro, ma ha grandi prospettive di sviluppo, anche grazie a mercati vicini come smart home speaker e robot collaborativi. Le imprese italiane hanno scarsa consapevolezza delle reali opportunità: solo il 12% delle medio-grandi imprese ha concluso un progetto AI in Italia, di queste il 68% è soddisfatto dei risultati. Le soluzioni più diffuse sono Virtual Assistant/Chatbot. L’AI è fondamentale per il recupero di p

Piero Orlando

Il mercato italiano dell’Agricoltura 4.0 nel 2018 vale fra 370 e 430 milioni di euro, il 5% di quello globale e il 18% di quello europeo; oltre 300 soluzioni già sul mercato, impiegate dal 55% delle aziende agricole intervistate. L’età e il titolo di studio non influiscono significativamente sull’adozione di soluzioni 4.0. Il digitale innova anche tracciabilità e qualità alimentare: 133 soluzioni già disponibili, il 38% delle aziende ha migliorato l’efficacia del processo, il 32% l’efficienza. S

Piero Orlando

Nel 2018 il mercato dei Viaggi in Italia - che considera sia gli acquisti degli italiani nel nostro Paese o all’estero, sia quelli dei turisti stranieri in Italia - vale 58,3 miliardi di euro, con un incremento del 2% rispetto al 2017. La crescita è generata principalmente proprio dalla componente digitale che, con un valore complessivo di quasi 14,2 miliardi di euro, fa segnare un aumento dell’8% rispetto a dodici mesi fa, mentre la componente tradizionale cresce dell’1% e raggiunge quota 44,1

Daniele Gatti e Alessandra Fulgoni per Osservatori Politecnico di Milano

L’Italia è tra i primi paesi europei per tasso di crescita del mercato, ma come valore è superiore soltanto alla Spagna (300 mln di euro, +59%); ancora ampio il divario con Germania (1,8 mld, +39%), Regno Unito (1,7 mld, +39%) e Francia (800 mln, +47%). La quota della filiera tradizionale scende dal 70% al 50% del mercato, perdendo terreno a favore dei retailer online e offline, che pesano per il 40% (+160%). In lieve crescita anche assicurazioni, telco e utility. Crescono conoscenza e diffusio

Piero Orlando

In Italia cresce la diffusione del digitale per migliorare l’efficienza dei processi e per favorire un orientamento al dato, con particolare enfasi alla creazione di una vista unica sul cliente (innovazioni di back-end). Nel front-end, l’introduzione di tecnologia è mirata a favorire l’accesso alle informazioni e al prodotto così come a velocizzare e rendere più fluide le attività più critiche, come il pagamento. La spesa complessiva in digitale dei top retailer è però ancora bassa: supera di po

Daniele Gatti e Alessandra Fulgoni per Osservatori Politecnico di Milano

Gli acquisti online degli italiani tra Novembre e Dicembre valgono circa 6,8 miliardi di euro (il 25% della domanda eCommerce annuale). Il commento di Valentina Pontiggia, Direttore dell'Osservatorio eCommerce B2c Netcomm del Politecnico di Milano

Daniele Gatti e Marco Ferrario per gli Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano

Vittorio Chiesa: “Gli interventi sono cresciuti, soprattutto quelli di privati e imprese, ma occorre che siano integrati e gestiti da ‘cabine di regia’ aperte anche a Università e centri di ricerca, se si vuole fornire un servizio al cittadino e migliorare la vita nelle città. Inoltre, la normativa dovrebbe favorire gli investimen­ti nel digitale, come è stato fatto nel settore indu­striale con il Piano Industria 4.0”. I nuovi trend: le applicazioni in ambito energetico della blockchain e dei b

Piero Orlando

Il 75% della spesa si concentra fra le grandi imprese, trainata dai progetti di adeguamento al GDPR e dalle componenti più tradizionali della cyber security. PMI ancora indietro: solo il 18% si trova a un livello maturo. Il 23% delle imprese si è già adeguata al GDPR, il 59% ha progetti in corso, l’88% ha un budget dedicato. Boom del Data Protection Officer, presente nel 71% delle imprese (+46%). Il 59% ha inserito un Chief Information Security Officer. Truffa, estorsione, spionaggio e interruzi

Piero Orlando

Le proposte dell’Osservatorio Agenda Digitale per evitare che questo sia l’anno zero dell’innovazione digitale: non ricominciare da capo, accelerare l’attuazione, una chiara governance, sviluppare competenze digitali. L’Italia è 22esima in Europa per sforzi compiuti nell’attuazione dell’Agenda Digitale e 25esima per risultati raggiunti nei Digital Maturity Indexes. La Provincia di Trento è l’area più digitale d’Italia, all’ultimo posto la Regione Calabria. Solo il 12% dei Comuni ha effettuato lo

Piero Orlando

iPress s.r.l. | Telefono: +39 0524 57 12 73 | Partita IVA e Codice fiscale: IT02565630346 | email: info@ipresslive.com | website: www.ipresslive.com | PEC: amministrazione@pec.ipresslive.it | Cap. Soc. €10.000,00 i.v. | R.E.A. n. PR 248741 | Cookie & Privacy Policy